Alimentazione

Abbasso il sale!

Scritto da Francesca Scazzina il Commenti (2)

Abbiamo già parlato dell'importanza di ridurre il consumo di sale, anzi di sodio, perché è un fattore di rischio per la salute.

Nel regno Unito negli ultimi anni c'è stata un'importante campagna per ridurre il consumo di sale. Recentemente, hanno condotto uno studio per vedere se effettivamente il consumo di sale si è ridotto nei bambini*. Purtroppo, lo studio, condotto su 340 bambini e adolescenti di età compresa tra 5 e 17 anni, ha evidenziato che in media più del 70% dei ragazzi mangia ancora troppo sale. E gli alimenti che contribuiscono maggiormente sono i prodotti commerciali (non quelli preparati in casa): merendine, biscotti e prodotti pronti a base di carne (salumi, wurstel, ecc. ecc.).

Quindi sicuramente diventa molto importante non solo ridurre il sale che volontariamente aggiungiamo ai piatti, ma controllare meglio le etichette dei prodotti già pronti che comperiamo.

Vi ricordo che il gusto si può allenare e che il piacere di mangiar salato è una cattiva abitudine che può essere migliorata nel tempo riducendo progressivamente la quantità di sale aggiunta nei nostri piatti.

*Marrero et al. (2014) Salt Intake of Children and Adolescents in South London: Consumption Levels and dietary Sources. Hypertension published online March 10.

Abbasso  il sale!

Photo Credits: mdid

COMMENTI (2)

Catia79
Mag. 8, 2014, ore 13:55

giustissimo

Rita.Franca
Mag. 9, 2014, ore 22:23

io perdo ore ed ore al supermercato per leggere le etichette e cerco sempre cibi più sicuri .Spero che le etichette dicano sempre il vero ,la salute de i nostri figli ,soprattutto, è molto importante.

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.