Movimento

Progetto nazionale per l'educazione fisica nella scuola primaria. A.S. 2013/2014

Scritto da Elio Volta il Commenti (0)

L’Italia ha un triste primato per quello che riguarda l’attività motoria nella scuola elementare: è l’unico paese in cui non esiste l’insegnante di educazione fisica laureato in Scienze Motorie.

A supplire questa storica e imbarazzante lacuna, anche quest’anno è partito il progetto per l’educazione fisica nella scuola primaria, con caratteristiche comuni ed omogenee su tutto il territorio nazionale.

Il coordinamento è affidato al Comitato Direttivo Nazionale, composto da rappresentanti di P.C.M, M.I.U.R., C.O.N.I. e C.I.P. che ne assicura il governo delle attività, l'uniformità delle linee programmatiche e dei correlati adempimenti attuativi.

Caratteristiche generali:

  • Affiancamento all'insegnante della scuola primaria da parte di un esperto laureato in scienze motorie o diplomato ISEF per 2 ore a settimana;
  • Realizzazione in tutte le Regioni e Province dello svolgimento di due ore settimanali di attività nelle classi coinvolte, ripartite in giorni separati;
  • Uniformità dell'impostazione scientifica e metodologica su tutto il territorio nazionale, sotto la diretta responsabilità educativa degli insegnanti della scuola primaria, cui viene affiancato un esperto di scienze motorie;
  • Gli obiettivi di apprendimento perseguiti sono saldamente radicati in quelli previsti nelle Indicazioni nazionali per la scuola primaria;
  • Particolare attenzione al coinvolgimento degli alunni con disabilità, secondo una linea inclusiva alla quale l'educazione fisica può fornire un ulteriore prezioso contributo;
  • Progettazione congiunta delle attività tra insegnante titolare della scuola primaria ed esperto, ad inizio attività, in coerenza con la progettazione già predisposta dall'insegnante;
  • Ulteriore arricchimento della proposta didattico-motoria per le classi 3° / 4° e 5° importanti in quanto momento di passaggio dall'educazione al movimento all'acquisizione di competenze motorie in chiave pre-sportiva;
  • Valutazione ex-ante e ex-post degli apprendimenti;
  • Realizzazione di una fase di formazione/aggiornamento specifica, rivolta agli esperti e ai tutor che saranno coinvolti nel progetto.

Progetto nazionale per l'educazione fisica nella scuola primaria. A.S. 2013/2014

ARGOMENTI TRATTATI

Sport per bambini

COMMENTI (0)

Non ci sono commenti per questo articolo

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.