Alimentazione

Il pesce è un alimento sostenibile?

Scritto da Francesca Scazzina il Commenti (1)

Abbiamo parlato di molti aspetti della sostenibilità: biodiversità, doppia piramide, eco-nutrizione, impronta idrica. Sono tutti argomenti importanti, tra loro collegati, che servono per guidarci verso un'alimentazione nutrizionalmente più corretta per la nostra salute e per la salute del pianeta.

Talvolta le due cose sembrano entrare in conflitto, ad esempio, diciamo spesso di mangiare più pesce per aumentare l'apporto di omega 3 e, come leggerete nel tip, perché è un'ottima fonte di vitamina D; tuttavia si sente anche parlare di scarsità di materie prime (come nel caso del tonno) oppure di un ciclo di vita molto poco sostenibile per alcuni tipi di pesce (tutti i processi che coinvolgono la trasformazione e distribuzione).

Quindi? Credo che sia molto utile l'iniziativa del National Geographic di classificare tutti i tipi di pesce, in base anche al luogo di origine, sulla base di: sostenibilità, contenuto di omega 3, posizione nella catena alimentare (super predatore o no) e anche sul contenuto di mercurio.

Chiaramente, preferire pesci piccoli con un ciclo di vita breve è la scelta migliore da tutti i punti di vista: sgombro, acciughe, sardine sono un'ottima fonte di omega 3, vitamina D e sono più sostenibili!

Il pesce è un alimento sostenibile?

Photo Credits: MyFWCmedia

COMMENTI (1)

[email protected]
Mag. 14, 2013, ore 19:19

Penso anche io che sia davvero molto utile classificare tutti i tipi di pesce e avere le informazioni necessarie per poterlo poi acquistare....... ( io molte volte ho paura nel comprare il pesce perchè non so da dove arrivi ).

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.