Alimentazione

Broccoli: alberelli verdi che aiutano a prevenire molte malattie degenerative

Scritto da Francesca Scazzina il in Autunno Commenti (2)

Quando si sente nominare la parola "broccoli" si scatenano le reazioni più varie: i bambini pensano ad una verdura dall'odore sgradevole che sicuramente non sarà buona nemmeno di sapore, mentre le mamme e i papà pensano all'odore che si diffonderà in casa dopo averli cucinati, anche se sanno che sono buoni e fanno bene.

Beh, i broccoli (o broccoletti) sono vegetali che fanno parte della grande famiglia delle Brassicacee, ossia lafamiglia dei cavoli. Si distinguono per la loro caratteristica forma ad alberello e per il loro scuro colore verde.

E' vero che, quando si cuociono rilasciano un odore un po' sgradevole (dovuto ai numerosi composti a base di zolfo che contengono), ma è anche vero che possono diventare molto appetitosi, se cucinati con un po' di fantasia.

Non ci si può poi dimenticare delle loro proprietà nutrizionali: apportano molti sali minerali come calcio, fosforo, rame, iodio, selenio, magnesio e anche una discreta dose di vitamine.

Per finire, come al solito, gli scienziati hanno voluto dire la loro e hanno scoperto che, se consumati in giusta quantità, anche i broccoli possono contribuire alla prevenzione di molte malattie degenerative e, pensate un po', sembra che i responsabili di questa protezione siano proprio i composti "puzzolenti"!

Broccoli

Photo Credits: doortoriver

COMMENTI (2)

Irene52
Gen. 2, 2013, ore 20:52

sono così buoni che si può sopportare un po'l'odore

[email protected]
Mag. 31, 2013, ore 19:07

è vero anche a me piacciono tanto e l'odore dopo un pò va via...

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.