Alimentazione

Le olive: tantissime varietà per un frutto delizioso!

Scritto da Francesca Scazzina il in Carnevale e feste Commenti (2)

Sferica, verde o nera, carnosa e buonissima: è l'oliva! Un frutto che racchiude tutto il significato della cosiddetta "dieta mediterranea".
Pensate che la prima coltura di ulivi sembra risalire a 5.000 anni prima di Cristo, a Creta, l'isola simbolo della Mediterraneità.

E' vero, la prima destinazione dell'oliva è quella della produzione dell'olio, ma chi di voi non ama mangiare le olive come antipasto o come contorno?
Come sarebbe a dire qual è il vantaggio? E' ovvio! L'olio, per quanto prezioso e migliore di altri, è quasi interamente grasso, mentre l'oliva contiene anche altri nutrienti e una rilevante quantità di fibra (quasiil 5%)!

Poi, diciamo la verità, ce ne sono talmente tante e dai sapori talmente buoni... che una tira l'altra.
Sappiate che le olive da tavola possono essere nere, quando sono raccolte in inverno a maturazione avvenuta, o verdi, quando sono raccolte in anticipo, a fine estate.
Tra le nere sono famose le Nere Dolci, le Taggiasche, le Olive di Gaeta, le varietà Greche. Tra le verdi sono buonissime le varietà Ascolana tenera, le Olive Giganti dolci Greche, le Siciliane e quelle di Cerignola. Provatele!!

Olive

Photo Credits: SarahCartwright

COMMENTI (2)

[email protected]
Giu. 4, 2013, ore 19:10

buone !!!! il problema è che una tira l'altra e non si smetterebbe di mangiarle..........

Robertofix
Nov. 25, 2013, ore 15:02

RAGAZZI NERE VERDI BIANCHE METALLIZZATE SONO SEMPRE BUONEEEEEEE....

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.