Ti porto nell'orto!

Scritto da Progetto Scuole il Commenti (1)
Ti porto nell'orto!

Appassionati di rastrello e semina, unitevi! Se l'orto in terrazzo vi sta stretto, fatevi due passi vicino a casa, dove c'è un po' di campagna. O magari avete un giardino? Finora vi abbiamo dato suggerimenti su come coltivare sul balcone, adesso facciamo le cose più in grande... con gli orti urbani! Un'attività piacevole, rilassante e produttiva!

Si comincia? Questa idea può essere facilmente realizzata sia nelle piccole/medie realtà cittadine sia nelle grandi metropoli, grazie all'assegnazione in comodato d'uso di lotti di terreno (solitamente tra i 40 e i 65 mq) da parte del Comune a coloro che ne fanno richiesta. Sul web potrete trovare testimonianze da numerose zone d'Italia che in questi anni si sono attivate per dar vita a progetti di orti urbani sempre più coinvolgenti e radicati nel territorio.

Non pensate sia roba per anziani e pensionati! La necessità di scaricare lo stress accumulato sul lavoro, il bisogno di allontanarsi temporaneamente dalla frenesia quotidiana, oltre alla convinzione di sostenere prodotti il più possibile genuini e naturali, sta spingendo sempre più giovani a intraprendere questa avventura.

Dedicarsi all'orto favorirà lo sviluppo di un polmone verde cittadino, l'aggregazione sociale nel tempo libero, oltre naturalmente a migliorare il rapporto con la natura e ad apprendere tecniche di coltivazione che rischierebbero di andare perdute a causa dell'industrializzazione. Perché poi non pensare che così si potrebbero avere prodotti sani e gustosi, liberi da pesticidi e da ogni tipo di concime chimico? Chiaramente, meglio verdure e ortaggi di stagione tipici della vostra zona: saranno più semplici da coltivare ma anche molto più gustosi da mangiare! E in breve tempo noterete anche quanto grande sarà il risparmio sulla spesa settimanale e di come diventerà spontaneo inserire nella propria alimentazione anche verdure che fino a quel momento avevate guardato con diffidenza senza riuscire a consumarle.

E ora, provvisti di guanti, zappa, rastrello, vanga, badile e palette, potete mettervi al lavoro cercando di seminare in modo che le piante possano godere al meglio della luce solare e collocandole in una posizione facilmente irrigabile.

LINK
Un terrazzo così verde non si era mai visto
Qualche dritta per fare l'orto in terrazzo

 

Photo Credits: nociveglia

ARGOMENTI TRATTATI

Attività per bambini


"A mangiare bene si comincia da Piccolini" è un progetto educativo e di comunicazione pubblicitaria con fini informativi* promosso da Piccolini Barilla per i bambini sopra i 3 anni.
*Ai sensi dell'art.22 del Codice di Consumo e dell'art.7 del codice di Autodisciplina Pubblicitaria.

COMMENTI (1)

Robertofix
Nov. 11, 2013, ore 18:09

mi spiace ma i ragazzi di oggi non vanno a coltivare la terra come dicevano i vecchi una volta "la terra e bassa"ma questi giovani non anno voglia...

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.