E se il capriccio diventa crisi?

Scritto da Progetto Scuole il Commenti (0)
E se il capriccio diventa crisi?

La spesa, la tavola, gli amici. Situazioni incredibilmente cariche di incognite! Per non parlare, in generale, delle "negoziazioni" con i fratelli, dei piccoli e grandi attriti della vita in famiglia. Chi di noi non ha visto un capriccio trasformarsi inesorabilmente in un momento di vera e propria crisi? Spesso senza capire come poter porvi un argine. Beh, niente paura. Qualche antidoto esiste, non perdiamo la testa!

Allontaniamo il bambino dalla situazione scatenante! Se si sta mangiando, meglio farlo alzare e dargli modo di calmarsi. Fondamentale non lasciarlo in balia della sua rabbia, ma senza cedere: dobbiamo dirgli che lo ascolteremo quando si sarà tranquillizzato.

Cessato allarme? Se l'ira è sbollita, chiediamogli cos'è successo. È un modo per aiutarlo a decifrare l'emozione che ha provato. Ti sei arrabbiato? Ti sei spaventato?

Adesso, la cosa migliore è spiegare al bambino con frasi brevi e dirette il motivo per cui non può avere o fare quella cosa in quel preciso momento. Non arretriamo. È qui che si gioca una partita importante, perché se siamo coerenti il bambino si renderà conto che si può fidare di noi. Per la semplice ragione che sappiamo cos'è bene per lui e non lo abbandoniamo nella sua emotività.

A questo punto, c'è spazio per una strategia alternativa che includa il suo parere: "La prossima volta che andiamo a fare la spesa, possiamo fare così...", oppure "La prossima volta che litighi con tuo fratello, facciamo così...". Il segreto è far capire che il suo parere ci sta davvero a cuore. "Tu cosa ne pensi?".

LINK
Emozioni e capricci, questi... conosciuti!

ARGOMENTI TRATTATI

Educare i figli


"A mangiare bene si comincia da Piccolini" è un progetto educativo e di comunicazione pubblicitaria con fini informativi* promosso da Piccolini Barilla per i bambini sopra i 3 anni.
*Ai sensi dell'art.22 del Codice di Consumo e dell'art.7 del codice di Autodisciplina Pubblicitaria.

COMMENTI (0)

Non ci sono commenti per questo articolo

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.