Toscana in fattoria, tra storia cultura e natura

INFORMAZIONI UTILI
Destinazione

Toscana

Campagna
Tipo di Destinazione

Campagna

Divertimento
Tipo di Viaggio

Natura, Gita, Divertimento, Cultura, Weekend, Sport, Avventura

MAPPA

Una delle prime estati della mia vita a Bolgheri, nel cuore della Toscana.
Una casetta con mamma e fratello, il mare a qualche chilometro (ma che importava?). Intorno storia, cultura, cucina, natura.

Da allora (ma quante cose impariamo da allora? Quante cose che ci piacciono da grandi impariamo da piccoli?) amo la Toscana. È vicina, solare, sinuosa, colta, divertente, varia, aggraziata.

Cipressi e borghi antichi, filari di vigne e dolci colline. Perfetta per un weekend di settembre.
Un mondo incantato che seduce anche i bambini che qui possono giocare e muoversi senza pericolo, imparare la storia vivendola, ascoltare racconti di chi qui è cresciuto.

A pochi chilometri da San Gimignano e da Certaldo, non lontano da Siena, un posto speciale per un weekend non comune: la fattoria di Santo Pietro a Pancole, che da decenni appartiene alla famiglia Ferraris. Oltre 240 ettari di ulivi e vigneti, in gran parte dedicati alla produzione di vini famosi, come la Vernaccia e il Chianti, e di un fragrante olio extravergine di oliva.

Toscana in fattoria, tra storia cultura e natura

Parte dei casolari, in pietra e cotto, sono stati restaurati e trasformati in accoglienti residenze per ospitare famiglie con bambini. Nel parco si trova la grande piscina che possiede alcune zone per i tuffi e il bagno dei più piccoli. Per i ragazzi più grandi ci sono anche mountain bike, per escursioni nei dintorni, e, nonlontano, un campo da tennis e un maneggio.

Sentieri ben tracciati consentono di esplorare i boschi e i poggi vicini. Per chi desidera strafare: corsi di cucina, anche per i ragazzi.

Da qui ci si può spingere alla scoperta di San Gimignano, borgo famoso per le sue alte torri, che incanta i piccoli viaggiatori con il suo aspetto fermo al Medioevo. Carico di leggende e storia, è l'occasione per far rivivere ai ragazzi le imprese epiche di cavalieri e condottieri.
Soprattutto famosa per le torri medioevali che ancora svettano sul suo panorama, e che le hanno valso il soprannome di "Manhattan del medioevo" (delle 72 tra torri e case-torri esistenti nel periodo d'oro del Comune, ne restavano 25 nel 1580, mentre oggi ne restano circa 14), fantastica anche per visitare il Duomo e il Museo Archeologico.

Toscana in fattoria, tra storia cultura e natura

Nel cuore del borgo, in un palazzo medievale, è stato allestito il Museo Storico dell'Armatura che espone spade e cimieri, corazze e alabarde, scudi e mazze ferrate. Vi sono anche le riproduzioni delle armature di Giovanna D'Arco e di Federico da Montefeltro, Duca di Urbino. Un suggestivo viaggio attraverso l'arte cavalleresca e i tornei più famosi.

Toscana in fattoria, tra storia cultura e natura

Terminata la visita di San Gimignano, percorrendo per circa 12 Km la Strada Provinciale, tra oliveti, boschi e campi dedicati alla coltivazione dei cereali, si arriva a Certaldo. Lasciata l'auto, si arriva con la funicolare su rotaia fino al Castello (bambini felici!), chiamato anche Certaldo Alta. Al posto della tipica piazza, ecco qui la Via Boccaccio sulla quale si affacciano la Chiesa, il palazzo del potere (Palazzo Pretorio), e le Logge del Mercato (Palazzo Stiozzi Ridolfi).
?Da non perdere la Casa Boccaccio, che si affaccia sulla via principale del borgo, ed è sede di un'importante biblioteca con documenti del cinque e seicento.

Insomma, mamme e papà non avranno remore ad accompagnare i più piccoli in un viaggio come questo, dove la scuola e l'insegnamento si fondono completamente con il territorio e la sua storia.

Incredibilmente vicino nello spazio, così lontano nel tempo.

Riprendere è difficile, ma forse meno se si interrompe la quotidianità con questi weekend di vera scoperta.

Come arrivare:

Con l'autostrada A12 si esce a Pisa e si prende la n 67 e poi la n 492 fino a Certaldo. Da qui la provinciale che conduce a San Gimignano.

Dormire e mangiare:

Oltre alla fattoria di cui sopra, segnalo alcune strutture:

La Locanda dell'Artista, camere e bagni spaziose eleganti, immerso nel verde, silenzioso. Per rilassarsi e sognare (di vivere e qui).

La DiVineria, squisiti crostini (per tutti) e spumante di vernaccia (per i grandi), titolare gentilissimo, meno di dieci tavoli, bellissimo il posto, non da turisti ma da locali che se ne intendono.

Curiosità:

Per le mamme, immancabile l'acquisto culinario dello zafferano, coltivato con metodi naturali che escludono qualunque uso di prodotti chimici in ogni fase della coltivazione, dell'essiccazione e della conservazione.

ARGOMENTI TRATTATI

Vacanze con bambini

Vedi anche

COMMENTI (2)

Paolar&B
Set. 24, 2013, ore 09:34

bellissimo! chissà magari riusciamo ad andarci anche noi... grazie!

Cecilia "Mammamiporti"
Set. 24, 2013, ore 11:32

@Paolar&B: facci sapere. Mi piace condividere viaggi curiosità sapori emozioni suggerimenti è solo così che si costruisce una "guida condivisa" (per mamme e co.)

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.