Il materiale scolastico

Quando Settembre incombe tra le pozzanghere lasciate dai primi temporali e quel vento che si alza all'improvviso a far sollevare la gonna estiva alla quale ci appigliamo ancora qualche giorno, il pensiero corre veloce a quei Settembre, quelli dell'infanzia quando le estati erano così lunghe da farci dimenticare quando fossero cominciate. Quei Settembre carichi di aspettative, intrisi delle emozioni più languide per la nostalgia da fine estate e allo stesso tempo frizzanti di curiosità. Quei Settembre profumati di carta, di matite lunghe tutte uguali, di zaini messi in lavatrice.

Il materiale scolastico

Preparare il materiale scolastico è un'attività importante e terapeutica. Aiuta a trasmettere il valore della cura e dell'impegno e responsabilizza il bambino rispetto agli oggetti di propria competenza. Inoltre è un ottimo modo per impiegare un pomeriggio bigio e freschetto in attesa dell'inizio della scuola.

Innanzitutto è bene passare in rassegna tutto il materiale in possesso: quaderni avanzati dalla scorta dell'anno scorso, matite sparpagliate per casa, forbici infilate tra le macchinine e via di seguito. Una volta catalogato il tutto si può capire cosa necessita una bella manutenzione, cosa invece un viaggio nel cassonetto, per essere sostituito, cosa può essere riciclato.

Per la manutenzione mi riferisco soprattutto a zaino e astuccio: una strizzatina in lavatrice con programma ad hoc li farà tornare come nuovi.

Stesso dicasi per i grembiuli che si spera non siano diventati troppo corti per essere indossati ancora un anno. All'occorrenza possiamo aggiungere delle toppe colorate per rinnovarli con discrezione, ricamare qualcosa su una tasca e rifinire qualche orlo che lo richieda.

Il materiale scolastico

Su riciclo ecco qualche idea: con i fogli restanti dei quaderni avviati l'anno passato si possono comporre dei bloc notes per la casa, oppure cucirli a mo' di libro per annotare le memorie delle vacanze. Con i mozziconi di matita si può produrre materiale 'artistico': basta temperarle fino alla fine e utilizzare la parte colorata per disegnare con le dita, mentre la tempera del legno per dei collage alternativi.

A questo punto possiamo stilare la lista dell'occorrente e programmare un pomeriggio a spasso per completare gli ultimi acquisti scolastici insieme!

 

Photo Credits:
HazelthePikachu
abbybatchelder
giovanna.alborino

ARGOMENTI TRATTATI

Attività per bambini

Vedi anche

COMMENTI (1)

Robertofix
Set. 16, 2013, ore 18:00

LA MIA BIMBA SE POTREBBE RICICLEREBBE ANCHE LE PENNE SFERA DELLA BIC ...

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.