Las Vegas da non perdere - parte 1

INFORMAZIONI UTILI
Destinazione

Las Vegas

Città
Tipo di Destinazione

Città

Divertimento
Tipo di Viaggio

Divertimento, Avventura

MAPPA

Che dire di Las Vegas? C'è chi la ama, chi la odia. Chi non ci andrebbe mai, chi ci tornerebbe tutti gli anni.
Io riassumerei: deserto, David Copperfield, caldo-colore-casino, alberghi, luci, gente. Nomi e sensazioni. 

Siamo nel regno del falso, del gioco, del colore; musica, suoni, gente euforica, pazza spesa. Denaro e Luci. Luci e Suoni. Colori e gente. Ovunque. Comunque. Sempre.
Un Luna park a cielo aperto, una città giocattolo per tutti i bambini.

Las Vegas da non perdere - parte 1

Ci si può andare semplicemente per giocare e guardare giocare o per fare shopping e assistere alle esibizioni dei più grossi nomi mondiali dello spettacolo.
Ci si può andare per immergersi nei suoi ritmi travolgenti.

Las Vegas da non perdere - parte 1

Ci si può andare semplicemente per usarla come base per partire alla scoperta dei suoi dintorni e di tante, incredibili, bellezze naturali.

Proviamo a iniziare ma, anticipo, serve più di una puntata.

Las Vegas da non perdere - parte 1

Gioco. A Las Vegas si gioca dappertutto, giorno e notte, 24 ore su 24. Soltanto i centri commerciali più eleganti sembrano sfuggire a questa regola, probabilmente per lasciare tranquilli i clienti almeno nel momento dello shopping. Non è così nei supermercati e in tanti negozi perché, dopo le casse, è sempre pronto uno schieramento delle onnipresenti slot-machine.

Las Vegas da non perdere - parte 1

All'interno delle sale da gioco non filtra un raggio di sole e non ci sono orologi, per cui si gioca ma non ci si accorge se fuori è giorno o notte. La musica, il rumore delle slot-machine, le grida di gioia (ma più spesso di delusione) dei giocatori e la voce professionale dei croupier contribuiscono all'ipnotizzante full immersion che caratterizza questo ambiente.

Nei casinò di Las Vegas si gioca anche senza vestito da sera, magari in maglietta e pantaloncini. Ci si possono scommettere con la stessa disinvoltura una moneta da cinque centesimi o 10 mila dollari; si può sfidare la fortuna ai dadi o limitarsi semplicemente a guardare, senza che nessuno abbia mai qualcosa da obiettare. E per chi è completamente a digiuno del gioco, i casinò offrono lezioni gratuite o interi corsi trasmessi dalle televisioni installate nelle camere.
Per i bambini: mini casinò dedicati, senza soldi ma con premi.

Las Vegas da non perdere - parte 1

Il cuore pulsante della città, dove sono concentrati gli alberghi e i casinò con le loro mega-attrazioni, è lo Strip, il cui nome ufficiale è Las Vegas Boulevard.

Una visita, anche la più superficiale, richiede un minimo di tre-quattro giorni, soprattutto se si vuole assistere a qualche spettacolo di un certo livello e se si vuole anche dare un'occhiata alle attrazioni allestite dai casinò.
Tra queste, una delle più nuove e spettacolari è la Stratosphere Tower, la più alta torre di osservazione degli Stati Uniti (circa 380 metri), che sovrasta l'omonimo hotel-casinò e che offre un panorama straordinario sull'area che circonda la città.
L'ideale è salirci poco prima del tramonto (anche se è il momento con le file più lunghe) per poter usufruire della vista diurna e del momento in cui si accendono i milioni di luci che caratterizzano l'immagine di Las Vegas.

E si respira Las Vegas viva...

ARGOMENTI TRATTATI

Vacanze con bambini

COMMENTI (1)

Robertofix
Set. 24, 2013, ore 21:39

sono gia partito nella seconda parte sempre a nuoto...

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.