Camargue, nel segno della natura

INFORMAZIONI UTILI
Destinazione

Camargue

Campagna
Tipo di Destinazione

Campagna

Cultura
Tipo di Viaggio

Cultura, Divertimento, Avventura, Natura

MAPPA

Le pulci erano piccole quando ci siamo stati la prima volta, e cresciute quando ci siamo tornati, poco fa.
Di passaggio la prima volta, come destinazione la seconda.

E in due frasi ho detto tutto: vale la pena arrivarci. Perché questa è la terra del silenzio, dei grandi spazi, degli stagni, dei fenicotteri rosa, dei tori e dei cavalli selvaggi, degli stormi di uccelli migratori.

Camargue, nel segno della natura

Incastonata alla foce del Rodano, in Provenza, nella Francia del sud, la Camargue è una terra incontaminata, dove la natura è sovrana.

Si inizia la scoperta di questo mondo terra-acqua dal minuscolo borgo di Saintes-Maries-de-la-Mer. Un pugno di case basse e bianche, a pochi passi dal mare, dominate dalla chiesa in pietra color ocra che ricorda con le sue spesse e alte mura una fortezza inespugnabile.
Si può salire fin sul suo tetto, simile allo scafo rovesciato di una nave, e sedersi sulle lastre d'ardesia.

Secondo un'antica leggenda, proprio qui approdarono con la loro una fragile imbarcazione, nel 40 d. C., Maria Jacobé, sorella della Vergine, Maria Salomé, madre degli apostoli Giovanni e Giacomo, e Maria Maddalena in fuga dalla Palestina. Con loro c'era anche Sarah, ancella dalla pelle nera, divenuta nel corso dei secoli la santa patrona di zingari e gitani, che arrivano qui da ogni parte d'Europa per festeggiare il 24 e 25 maggio la loro santa.

All'alba gli istruttori del centro ippico Promemades des Rieges accompagnano a cavallo fino alla Réserve zoologique et botanique de Camargue, dove vivono centinaia di fenicotteri dalle piume colore rosa tenero, folaghe, germani reali, avocette, svassi e cavalieri d'Italia.

Camargue, nel segno della natura

A pochi chilometri sorge Aigues Mortes, borgo antico assediato da saline e stagni, circondato da alte mura turrite. Un angolo di Medio Evo che parla di crociate e di Saint Luis, Luigi il re santo di Francia, ma anche di lunghi assedi, di tragiche guerre di religione e di assalti di pirati venuti dal mare.

Camargue, nel segno della natura

Si può salire sui remparts, i vertiginosi spalti, e fare il giro delle mura, seguendo lo stretto camminamento che corre da una torre di guardia all'altra, costellato di tozzi merli. Lo spettacolo che si apre davanti agli occhi è superbo: a nord si elevano le alture delle Cévennes, avvolte da fitti boschi di castagni e querce, ad ovest la visione abbacinante delle Salins du Midi, bianchissime saline racchiuse da stretti argini, e ad est la Camargue attraversata dai mille bracci sinuosi del delta del Rodano.

Camargue, nel segno della natura

Per dormire

Villa Mazarin, ad Aigues Mortes. Pensate che sia un albergo normale? Dimenticatevi l'approssimazione e vivete il particolare. Stanze decorate, colazione da urlo, piscine, fiori, decori in ogni angolo.

Camargue, nel segno della natura

Camargue, nel segno della natura

Le camere sono grandi e ce ne sono di familiari con due letti doppi, con bagni moderni.
Un giardino con fontane, cascatelle, piscine con pesci e piscine per noi.
Stavo dimenticando un idromassaggio riscaldato e coperto.

ARGOMENTI TRATTATI

Vacanze con bambini

Vedi anche

COMMENTI (12)

Ester_79
Mag. 5, 2013, ore 17:30

La Francia e` magica!

Cecilia "Mammamiporti"
Giu. 3, 2013, ore 13:10

@Ester_79: il numero uno (dovrei essere imparziale, ma tutto sommato NON lo sono!)

Silvia-0018
Mag. 28, 2013, ore 17:07

se continuo a guardare queste foto parto subito!!!

Cecilia "Mammamiporti"
Giu. 3, 2013, ore 13:10

@Silvia-0018: dai, facci sapere!!!! anche in camper e in bicicletta sono posti molto natura-friendly, low cost e davvero pieni di cultura, natura, storia, avventura, animali. Non troppo lontani e molto sicuri

Mumwinnie
Mag. 28, 2013, ore 17:07

ci siamo tornati l'anno scorso.....ma è sempre una scoperta.......da non perdere assolutamente

Cecilia "Mammamiporti"
Giu. 3, 2013, ore 13:10

@Mumwinnie: concordo. Uno dei must per famiglie

Alessandra.Turato
Giu. 3, 2013, ore 12:27

Camargue e Provenza - Estate 2012 in camper, con figli e amici... Consiglio Avignone, città bellissima da girare in bicicletta (campeggio appena fuori il centro storico) e Saintes-Maries-de-la-Mer da dove partono meravigliosi percorsi all'interno della laguna.

Cecilia "Mammamiporti"
Giu. 3, 2013, ore 13:09

@Alessandra.Turato: Hai ragione, ad Avignone siamo stati per un capodanno magico, vista sul Palazzo dei Papi e il mitico ponte (ancora oggi la colazione con la canzoncina incisa sulla mug: Sur le pont d’Avignon,L’on y danse, l’on y danse. Sur le pont d’Avignon L’on y danse tout en rond)!!!!

Rita.Franca
Giu. 14, 2013, ore 00:19

che meraviglia !è tanto che desidero andare da queste parti ma non miè stato ancora possibile.............gli uccelli ,i cavalli ,i gitani che si ritrovano tutti gli anni a festeggiare la loro santa,è ttto fantastico ,chissà quando andrò.

Cecilia "Mammamiporti"
Giu. 15, 2013, ore 11:53

@Rita.Franca: incrociamo le dita! facci sapere

Camilla R.
Dic. 11, 2013, ore 19:05

Bellissima!!!!! Si va un anno e si torna sicuramente!!!

Cecilia "Mammamiporti"
Dic. 13, 2013, ore 09:23

riguardare le foto è un'emozione anche per me. Vado a fare la valigiaaaaaa

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.