Le pulizie di Pasqua

Si avvicina la Pasqua, si avvicina la primavera.

Le pulizie di Pasqua

Bella notizia. Ma si avvicina anche l'incubo delle pulizie stagionali.
Ma voi lo sapete perché si chiamano "pulizie di Pasqua"?
La Pasqua cristiana, pur avendo mutato gli originali significati in altri di tipo cristologico, deriva da - o sarebbe meglio dire si instaura su - la Pasqua ebraica, la Pesach, una festività ebraica che ricorda l'esodo e la liberazione del popolo israelita dall'Egitto. Il termine significa infatti passaggio, transito, del popolo ebraico quindi, ma al tempo stesso anche quello dai mesi invernali a quelli primaverili, dalla apparente morte della terra alla sua "resurrezione".
La celebrazione della Pasqua prevede l'obbligo per gli ebrei di eliminare da casa ogni minima traccia di lievito (e di polvere). Un vero e proprio rito di purificazione della casa e del corpo, e attraverso il corpo, dell'anima.

"Space clearing", insomma ("Purificazione dello spazio" e, attraverso essa, dello spirito; disciplina di derivazione statunitense - nata da una costola del Feng Shui - che insegna ad eliminare il superfluo e a recuperarel'essenziale: vuotare i cassetti e risistemare casa diventa un'operazione catartica, che può cambiare in meglio la propria vita).
Molto prima dell'avvento di psicoterapeuti e life coach, già si sapeva cosa bisognava fare: pulire, togliere di mezzo il vecchio, arieggiare, aprire le finestre, le braccia e il cuore alle cose nuove.

Ma voi vi rendete conto di quante cose mi racconto per motivarmi a fare le pulizie?
Beh, non so voi, io sono una cerebrale, ho bisogno di questo per partire, e di musica buona, ritmata, che dà la carica. Scegliete la vostra e poi via.

Cosa vi serve? Acqua, spugne, panni di microfibra, detersivi, biodetersivi, o aceto e bicarbonato.

Le pulizie di Pasqua

E vostro marito. Spero bene che la parità sia arrivata a casa vostra, perché a casa mia c'è e la amiamo.

Le pulizie di Pasqua

Se fate le casalinghe forse potete pulire approfonditamente una stanza al giorno per una settimana (se avete più di 7 stanze immagino che abbiate anche qualcuno che ve le pulisca), ma io non ho tempo e non ne ho voglia, preferisco vivere, faccio tutto in un giorno solo.

Allora attrezzi, marito, e organizzazione. Se avete dei bambini mandateli dalla nonna, dalla vicina, dove vi pare, ma allontanare la principale fonte di disordine è già mettere a posto.

Pronti via! Chiedete al marito di portarvi la scala, già che l'ha portata chiedetegli di smontare le tende, già che è sulla scala, passategli una spugna bagnata di acqua e la gazzetta dello sport. Mentre strofina i vetri (l'inchiostro igienizza e toglie gli aloni), si può leggere anche due notizie, magari scopre che avete vinto al totogol, chiamate la colf a pulire e andate a festeggiare.

Le pulizie di Pasqua

Mentre lui è affaccendato (dopo i vetri, già che c'è, passi pure a tapparelle/persiane) voi potete mettere in lavatrice le tende e cominciare a mettere ordine, che in questo caso, almeno una volta l'anno, vuol dire ELIMINARE e non nascondere. I giochi dei bambini li riponiamo nelle ceste, ma approntiamone una per raccogliere giocattoli inutilizzati o inappropriati, da portare al pediatra o alla scuola.

Via i maglioni grossi e i giubbotti pesantissimi, la primavera sta arrivando; togliamo poi tappeti e piumoni, mettiamo tutto fuori e sbattiamo energicamente. Consideriamo l'ipotesi anche di far fare loro un bel giro in lavanderia. Fuori anche materassi e cuscini. Una bella passata anche a tutti i tessili non sfoderabili della casa (gli sfoderabili in lavatrice insieme alle tende!), con l'attrezzo apposito dell'aspirapolvere o con le schiume per lavare a secco.

Le pulizie di Pasqua

Nel frattempo il marito ha finito e potete dare a lui da svolgere questi compiti: svuotare tutta la dispensa e buttare via tutto ciò che è scaduto e tutti quei piccoli rimasugli che non userete mai. Cambiare l'antitarme e poi passare al frigo, stessa operazione, e all'armadietto dei medicinali.
Man mano che finisce passate voi a pulire.
Poi potete fargli pulire i soffitti e i termosifoni (se li avete già spenti) e magari anche cancellare (ci sono gomme apposite) gli orrendi "baffi" scuri nel muro intorno. Intanto voi potete passare stanza per stanza, per spolverare BENE, che vuol dire svuotare scaffali e cassetti di TUTTO, passare un panno antistatico (e se avete del legno anche un po' di "nutrimento" che gli fa bene), e poi rimetterne dentro LA METÀ.
Spolverate bene anche i battiscopa, le cornici e, soprattutto, specchi e maniglie delle porte. Ora che siete senza tende e con i vetri puliti, questa semplice operazione vi darà soddisfazione: quanta luce, quanto sberluccico! Un piccolo sforzo ancora e abbiamo finito.
Ora una bella pulita a cucina e bagno e ai pavimenti di tutta la casa, rimettiamo i vari tessili ormai asciutti e abbiamo finito.

Le pulizie di Pasqua

Ora stappiamo quella bottiglia che teniamo in serbo da un po' e mangiamo qualcosa di sfizioso con il marito, approfittando dell'assenza della figliolanza. Magari facciamo un picnic in terrazzo, così non sporchiamo...

Mi è venuta voglia di cominciare, a voi no?

 

Scritto da: Siro

Photo Credits:
f1uffster (Jeanie)
Jim_K-Town
BrittneyBush
wesleyt
Leonard John Matthews
Rafael Peñaloza
lintmachine

Vedi anche

COMMENTI (22)

Precariamamma
Mar. 19, 2013, ore 20:24

adesso però mi dici di quante ore è fatta la tua giornata. Io quelle cose lì non riesco a farle neppure in una settimana :)

Silviasiro
Mar. 20, 2013, ore 11:58

@Precariamamma: Di circa 40 ore perché la tua no?
No vabbè dai, io sono maniaco-cumpulsiva, quando comincio una cosa non smetto finché non ho finito. In una giornata, con l'aiuto della parte maschia della famiglia me la cavo. Adesso poi ho approntato una piccola routine giornaliera per cui non riduco mai la casa a uno scatafascio come sono solita, per poi ridurmi il sabato a pulire come una pazza mentre il resto della famiglia si sollazza outdoor, magari pure tenendomi il muso perché io non partecipo. Diventa anche tu una #lavoratriceautonomaorganizzata!

Lucia545
Mar. 20, 2013, ore 09:33

Io per le pulizie primaverili ci metto più di una settimana!!!

Silviasiro
Mar. 20, 2013, ore 11:58

@Lucia545: Lucia, Io cerco di organizzarmi per fare tutto in una giornata, veramente. Ho messo su una piccola routine (ancora perfezionabile) per mantenere la casa sempre discretamente in ordine e pulita. In questo modo le pulizie di primavera (e d'autunno) consistono più che altro nel buttare via gli accumuli di cose inutili e pulire le cose che in genere rimangono escluse dalla routine: vetri (li pulisco proprio poco ahimè), soffitti, tapparelle ecc.

dedegasgas
Mar. 20, 2013, ore 09:35

grazie siro per le tue chicche !!!! Sei sempre eccezzionale !!! imparerò da te a SirOrganizzarmi dato che vivo in un mondo di DeCaos...

Silviasiro
Mar. 20, 2013, ore 12:00

@dedegasgas: basta trasformare il DeCaos in un DeCaos organizzato. Ma dai che sei bravissima!

Riccardo
Mar. 20, 2013, ore 10:26

Bellissimi consigli, mi ha stimolato egregiamente per cui li metterò in atto, chissà, il prossimo anno :D

Silviasiro
Mar. 20, 2013, ore 11:57

@Riccardo: ma come il prossimo anno! Che, la Pasqua non arriva da te quest'anno? ;-)

Anto92
Mar. 20, 2013, ore 13:43

Molto bello questo articolo e curioso complimenti..

Silviasiro
Mar. 20, 2013, ore 15:19

@Anto92: grazie, spero sia un po' utile e... motivante!

Mediasettre
Mar. 21, 2013, ore 18:16

beh effettivamente è bello questo articolo e credo che ogni tanto queste famose pulizie di "PASQUA" bisogna farle...........

Silviasiro
Mar. 25, 2013, ore 16:12

@Mediasettre: appunto. Come diceva il saggio "con un poco di zucchero..."

Irene52
Mar. 21, 2013, ore 22:10

A me non è venuta voglia di cominciare nonostante i buoni consigli e l'energia che sprigiona questo articolo,però mi tocca inizio sabato e poi una al giorno faccio tutte le camere.Domenica faccio festa!!!!Ciao a tutti e buon lavoro.

Irene52
Mar. 21, 2013, ore 22:10

A me non è venuta voglia di cominciare nonostante i buoni consigli e l'energia che sprigiona questo articolo,però mi tocca inizio sabato e poi una al giorno faccio tutte le camere.Domenica faccio festa!!!!Ciao a tutti e buon lavoro.

Irene52
Mar. 21, 2013, ore 22:10

A me non è venuta voglia di cominciare nonostante i buoni consigli e l'energia che sprigiona questo articolo,però mi tocca inizio sabato e poi una al giorno faccio tutte le camere.Domenica faccio festa!!!!Ciao a tutti e buon lavoro.

Irene52
Mar. 21, 2013, ore 22:14

non so cosa ho combinato non volevo certo ripetere per tre volte la stessa cosa.Scusate

Silviasiro
Mar. 25, 2013, ore 15:53

@Irene52: Non ti preoccupare, repetita iuvant. Ho pensato che proprio non avevi voglia ma per niente niente niente...
Io proprio perché nn ne ho voglia ci metto un carico di energia e via, tutto in un giorno. Dovessi fare una stanza al giorno mi deprimerei. Una intera settimana di sofferenza, una lenta agonia. Sono per tanto dolore tutto insieme, insomma.

Franca C
Mar. 22, 2013, ore 20:07

Anche io non è che faccia i salti di gioia al pensiero delle pulizie di primavera ma mi tocca..........quindi mi devo armare di tanta pazienza e partire con il tour de force........

Silviasiro
Mar. 25, 2013, ore 16:11

@Francac65: Vai, Franca. Prova con l'hard rock. O con la disco '70. Ritmo e organizzazione.

Atrebor7
Apr. 1, 2013, ore 00:08

Io sono una casalinga e in questo periodo devo assolutamente pulire e riordinare tutto ... vedo disordine e sporco da tutte le parti!
Ora vado a leggermi l'articolo sui biodetersivi!

Contemod
Mag. 27, 2013, ore 20:01

dovrei farlo anche io

Robertofix
Ott. 6, 2013, ore 20:00

mi spiace ma tocca sempre alla mamma..

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.