Bimbi e libri, un binomio costruttivo fin da piccolissimi

Sembra che ormai la ripresa sia effettiva. Momo va al nido fino alle tre, il MaritoZen lavora full time, io part time e quindi riprendo il pargoletto e passiamo il pomeriggio insieme tra parco giochi, commissioni e attività divertenti.
Uno dei nostri posti preferiti, che credo lo diventerà ancor più quando l'inverno non ci permetterà più lunghi pomeriggi tra scivoli e altalene, è la biblioteca, o alcuni spazi, disseminati per la città, in cui godere di libri messi a disposizione anche di bimbi piccoli e ambienti confortevoli e adatti alla lettura.

Qui a Roma c'è, all'interno di Villa Borghese, la Casina di Raffaello dove, oltre ad organizzare eventi di letture ad alta voce per bambini di tutte le età, è stata allestita una saletta con angoli morbidi e accoglienti dove bimbi e genitori possono prendere i libri a disposizione e sfogliarli liberamente. Anche in alcune biblioteche ci sono servizi simili, adatti anche ai piccolissimi, con libri cartonati o morbidi.

Momo ha sempre avuto contatto con l'oggetto-libro. In casa ce ne sono anche troppi e per lui ne abbiamo comprati e ricevuti in regalo sin dalla sua nascita. Per Momo è normale prendere un libro dal suo scaffale e sedersi a sfogliarlo, così come chiederci di leggere per lui o proporci la sua strampalata ri-lettura (da morire dal ridere!!!). Sono momenti molto intimi e intensi, di forte comunicazione, durante i quali, pian piano che il suo linguaggio si raffina e la sua capacità di esprimersi aumenta, trova tanti spunti per elaborare il suo mondo interiore, raccontare i suoi sentimenti e le sue emozioni. Certo, questo avviene adesso che ha due anni compiuti, e dopo un lungo addestramento molto graduale. Da piccolino, quando non aveva neanche un anno, il libro rappresentava unicamente uno dei tanti oggetti da esplorare, assaggiare, masticare, annusare e ovviamente sbattere per terra e far volare per aria, poi ha iniziato ad appassionarsi ad alcune storie in particolare e a volerle ascoltare a ripetizione, ma molto spesso si trattava di sintesi veramente striminzite perché la sua capacità d'attenzione era molto limitata, oppure di commenti o descrizioni di illustrazioni che lo attraevano. Solo adesso leggiamo davvero storie che hanno un inizio e una fine, con una breve evoluzione, e ci lanciamo in piccole drammatizzazioni, vocine e cambi di rotta.

Ma l'esperienza della biblioteca è un'altra cosa, perché ci dà il gancio per sottolineare dei concetti che in casa a volte passano in secondo piano, come la condivisione delle storie (a volte mi trovo a leggere per lui e si avvicina un altro bimbo con cui interagiamo), il rispetto per oggetti che devono restare integri per essere fruiti anche dagli altri, il rispetto per l'ordine e anche l'approccio con una quantità di libri e quindi di possibilità di lettura e conoscenza al di sopra di quella che potrebbe mai avere a casa.
Insomma, piccoli passi per diventare grande dentro la cosa comune.

C'è qualcosa di simile nella vostra città?

Biblioteca minima di Momo e la sua mamma (alcuni nostri evergreen):

Anais Vaugelade, Una zuppa di sasso
Giusi Quarenghi, Giulia Orecchia, Lupo, lupo, ma ci sei?
Isabel Minhós Martins, P come Papà
Nicoletta Costa, La nuvola Olga fa il bucato
Nicoletta Costa, Giulio coniglio e il topo scomparso
Giorgio Vanetti, Giovanna Mantegazza, Brucoverde

 

Photo Credits: Friar's Balsam

ARGOMENTI TRATTATI

Educare i figli

Vedi anche

COMMENTI (4)

mihilla
Set. 23, 2011, ore 12:45

Nicoletta Costa è la mia preferita da sempre!

Caia Coconi
Set. 23, 2011, ore 12:57

@: infatti noi ne abbiamo millemila altri O.o pero' diciamo che questi due son proprio quelli favoriti da momo.

Irene52
Gen. 8, 2013, ore 14:59

Qualcuno sa dirmi se a Genova o a Savona c'è qualche biblioteca dove vengano organizzati eventi come quelli sopra descritti,o dove si possa andare con bambini anche piccoli.Grazie

Valetantotanto
Giu. 30, 2013, ore 19:35

Non so se da noi c'è ma mi informero'...è una bellissima cosa per i bimbi!...io so che ala materna, l'ultimo anno li portano in biblioteca per conoscere la struttura!

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.