Una vacanza al mare? No, una vacanza IN mare!

Quante volte mi sono sentito dire: "...come vorrei tornare (o provare) a veleggiare... ma con la famiglia... i bimbi... forse quando saranno più grandi, adolescenti direi!"

Affermazioni e convinzioni assolutamente castranti che non hanno assolutamente riscontro nella realtà delle cose.
Intanto tenete presente che la barca è il modo migliore, in assoluto, per vivere il mare: conoscerne ed esplorarne i segreti da un luogo privilegiato quale è la barca rimarrà impresso nelle vostre creature in modo indelebile. Quindi sarebbe molto triste impedire ai vostri figli di poter godere una situazione del genere.
Poi, ne abbiamo già parlato in altro post, ricordate che la barca è il luogo ideale per i nostri piccini perché è a loro misura: tutto sulla barca è piccolo e quindi facile da possedere e da raggiungere facendo del mezzo stesso un luogo di gioco e di scoperta.

Una vacanza al mare? No, una vacanza IN mare!

Inoltre, e qui la passione mi vince, non c'è nulla di più bello che vedere quanto i bambini capiscano della vita di bordo e dei ritmi naturali del vento, del mare e del sole.
Mi direte che la faccio troppo facile e che invece ci saranno milioni di controindicazioni che non esprimo perché sono troppo appassionato. Allora andiamo a smontarle queste controindicazioni, dando anche dei piccoli consigli per il buon esito della crociera.

Prima controindicazione: i bambini in barca si annoiano. Niente di più falso. Già le cose appena dette vi dovrebbero far ricredere, ma aggiungerò che i bambini in realtà si annoiano con gli adulti, indipendentemente dalla barca. Quindi sarà sufficiente portare dei loro amichetti per poter superare questo problema.

Una vacanza al mare? No, una vacanza IN mare!

Seconda controindicazione: la barca è pericolosa. La barca non è più pericolosa di altri mezzi ma, anzi, riesce ad essere un luogo molto sicuro poiché i bimbi, anche se piccini, sono sempre sotto controllo. Le piccole accortezze da tenere – dotare di protezioni le parti aperte laterali (basta montare una rete sulla "battagliola") oppure tenere a bordo dei giubbini di salvataggio di dimensioni adeguate ai piccoli naviganti – sono più che sufficienti. Ricordatevi che i bambini capiscono al volo quando possono circolare liberi per l'imbarcazione oppure stare al loro posto durante le manovre.

Una vacanza al mare? No, una vacanza IN mare!

Terza controindicazione : il bagno è possibile solo in acque profonde!!! È vero! In barca si può fare il bagno solo dove "non si tocca" ma questa criticità, a parte aumentare notevolmente l'acquaticità dei piccini, può essere superata facendo loro usare i giubbini di cui sopra oppure – lo faccio spesso – creando con i parabordi una piscina virtuale a poppa della barca ai bordi della quale i bambini si possono appoggiare.

Una vacanza al mare? No, una vacanza IN mare!

Non sono stato convincente a sufficienza? Mi spiace molto poiché una vacanza nei mari più puliti, a contatto con la natura e fortemente vicini ai propri genitori è quanto di più i nostri figli possano richiedere... superate i timori, provate con persone e strutture competenti e mi saprete dire.

Buon Vento!!!

 

Scritto da: Nick di mifacciolabarca.it

Photo Credits:
behang
Paul Schultz
jackfrench
behang
behang

ARGOMENTI TRATTATI

Vacanze con bambini

Vedi anche

COMMENTI (2)

Susyy1972
Ott. 25, 2012, ore 09:23

per loro è un esperienza indimenticabile

Robertofix
Ott. 10, 2013, ore 21:24

sarebbe troppo bello fare queste cose con mia figlia..

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.