I bambini e l'approccio all'acqua

Forse perché sono nata in una città sul mare, forse perché il sale fa parte della mia pelle e dei miei capelli come gli odori della propria casa ai quali ti assuefai, forse perché sono figlia di un pescatore, di un apneista, di un uomo di mare. O forse perché le lunghe estati della mia infanzia hanno avuto tutte come comune denominatore l'aria salmastra e la luce accecante dei riverberi a pelo d'acqua del sole all'alba. Amo il mare con trasporto, amo starci dentro, percorrerne la superficie, esplorarne la profondità. Amo nutrirmi dei suoi frutti e ascoltare le sue storie. Amo contemplarlo, respirarlo.

I bambini e l'approccio all'acqua

Per questo non riesco a immaginare di starne lontana troppo a lungo e mi sembrerebbe quasi "innaturale" che i miei figli non lo apprezzassero almeno un pochino.
E per questo sin da quando sono nati ho tenuto particolarmente al loro "battesimo di mare" e ho cercato di comunicare ai miei bambini il piacere che io provo nel vivere la dimensione marina, con la speranza che un domani possano condividerne con me la passione profonda.

L'approccio all'acqua è fondamentale per mettere un semino positivo nel percorso di amore verso questo elemento naturale.

I bambini e l'approccio all'acqua

Non tutti i bambini infatti manifestano immediatamente interesse, né tantomeno spontaneità ed entusiasmo.

A pensarci bene il mare può spaventare, inquietare. È immenso, a perdita d'occhio e toglie punti di riferimento sia visivi che fisici. Ci chiede un assetto diverso per nuotare e un cambiamento di competenze in atto per rimanere a galla e poi muoversi. Chiede di non respirare se si scende sotto la superficie e ci impedisce una vista nitida, se non supportati da lenti. L'acqua è tanta ma non si beve. La sabbia è divertente, ma nasconde insidie. E poi c'è tutta la fauna marina che spesso viene ignorata fino alla puntura di qualche sfrontata medusa... e son dolori.

I bambini e l'approccio all'acqua

Insomma il mare chiede di affidarvisi, ma in cambio non porge la mano, anzi, se ne sta lì immobile e imponente, quasi sfidante.

Come approcciare quindi il mare coi bambini?

Gradualità.
Fondamentale è far sì che i bambini si lascino andare alle gioie marine con gradualità. Iniziamo con piccole incursioni sulla spiaggia, magari fuori stagione, quando il mare si lascia contemplare. E poi proseguiamo aumentando pian piano la durata della permanenza e la vicinanza al mare. Inoltre è bene non far fare loro delle indigestioni portandoli in spiaggia da mattina a sera già durante il loro primo giorno: il mare stanca, non dimentichiamolo!

I bambini e l'approccio all'acqua

Non forziamo mai.
Aspettiamo che siano i nostri bambini a chiedere di stare seduti sulla sabbia, o di avvicinarsi all'acqua ed essere bagnati. Ci sono bambini che hanno bisogno di prendere confidenza con l'ambiente prima di buttarcisi, ma questo non significa che siano meno curiosi o che non manifesteranno "piede marino".

I bambini e l'approccio all'acqua

Sostegno.
Per acquisire sicurezza, e poi lasciarsi andare all'esplorazione entusiasta e serena, è importante che non intervengano incidenti che possano creare paure, dure a scomparire. Per questo la nostra presenza non può mancare.

 

Photo Credits:
Robyn's Nest
stephane2A
marina.shakleina
ƒ e r e l m a ƒ e
ariel_bh
G33G

ARGOMENTI TRATTATI

Educare i figli

COMMENTI (3)

[email protected]
Set. 13, 2012, ore 23:31

io ho pensato di far fare un corso di acquaticità alla mia bambina prima di tuffarla nella grande "piscina"....ha ancora 2 mesi dovrò aspettare le prime vaccinazioni, mi piace l'idea di non farle dimenticare il mondo che ha vissuto per 9 mesi................e poi è un'approccio verso il mare appunto....visto che è sotto casa....

Susyy1972
Ott. 25, 2012, ore 09:25

i miei ragazzi non potrebbero stare senza

Robertofix
Ott. 11, 2013, ore 18:09

mia figlia non bisogna forzarla ci va da sola..

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.