Gli svantaggi delle vacanze al mare

Il mare stanca, dice la mia nonnina.
È vero. Ma stanca chi? Stanca mamma e papà (e i nonni, quando sono loro a occuparsi dei pargoli). I bambini sembrano pupazzetti a molla, con carica infinita.

Ci sono state delle sere in cui guardavo Momo che correva come una girandola impazzita che sembrava implorare di essere sedato, ma che allo stesso tempo non era in grado di fermarsi da solo.

Il mare eccita. Questa è la verità. E stanca.

Ma andiamo con ordine.

L'inalazione di iodio, che come abbiamo detto è tanto salutare, può provocare anche un forte stress all'organismo che non vi è abituato e il sole, toccasana per ossa e pelle, unito alle alte temperature provoca sonnolenza.

Gli svantaggi delle vacanze al mare

Anche l'aumento dell'attività metabolica, se non supportato da una giusta alimentazione tesa a reintegrare i liquidi e a donare energia "buona", può causare spossatezza.

Tutti questi fattori che in un adulto potrebbero essere ovviati con una gustosa pennichella, in un bambino meno incline all'autoregolazione potrebbero provocare sovreccitazione, irritabilità e una maggiore propensione al capriccio... come se ce ne fosse bisogno.

Gli svantaggi delle vacanze al mare

Inutile dire che la mia esperienza si tara proprio su questa ultima variabile. Ecco le nostre tattiche salva-vacanza:

Preservare la routine.
Coi bambini la routine vince sempre. Rassicura, va incontro alle esigenze prima che diventino impellenti emergenze e dà ai genitori un'idea di ordine che funziona anche col "pilota automatico". Noi cercavamo di mantenere delle giornate sempre piuttosto simili, con orari collaudati che tenessero conto di orari sani per pasti (sufficientemente distanziati dai bagni in mare), delle esigenze del resto della famiglia e delle ore buone di esposizione al sole.

Gli svantaggi delle vacanze al mare

Evitare gli eccessi.
Una delle parole più gettonate dei bambini è "ancora".
"Esci dall'acqua", "No, ancora!".
"Dai, metti a posto le palette, andiamo", "No, ancora!".
"Spegni la tv!", "No, ancora!".
In molti casi sembra che accontentarli ci faccia tutto sommato godere di qualche momento di relax e pensiamo: "Che sarà mai, anzi, riesco persino a finire il cruciverba e poi si va...".
E invece cedere in quei momenti manda a rotoli tutta l'impalcatura della giornata: la stanchezza si accumula ed è sempre difficile addormentarsi per riposino o sonno notturno, la fame diventa troppa e si cede a spuntini che sciupano l'appetito per un pasto a tavola nutriente e sano, e via discorrendo.

Ovviamente ci sono bimbi più elastici, ma io ne ho conosciuti pochi...

 

Photo Credits:
russelldavies
CounselmanCollection
Kei!
ultraBobban

ARGOMENTI TRATTATI

Vacanze con bambini

Vedi anche

COMMENTI (2)

Susyy1972
Ott. 25, 2012, ore 09:28

loro si divertono e questo basta

Robertofix
Ott. 11, 2013, ore 18:11

chissa perche vanno sempre bene loro....

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.