Tradizioni dal mondo: impariamo a conoscere le usanze straniere

INFORMAZIONI UTILI

Giambattista Vico le chiamava "i rottami dell’antiquità": usanze, riti, miti che aiutano a comprendere il presente partendo dal passato.
Antiche o recenti, finte o vere, le tradizioni racchiudono veri tesori del passato, parlano delle nostre origini e inducono a riflettere su ciò che è lontano e diverso.
Se viaggiare è il modo più naturale per immergersi nei costumi di altri paesi, accogliere e personalizzare anche a casa le diverse tradizioni è uno dei tanti modi per presentare ai nostri bambini realtà differenti dalla nostra.
Una festività speciale, un’usanza, permettono di scoprire in modo divertente affinità e differenze tra popoli, insegnano a conoscere meglio l’amico straniero, il vicino di casa, il compagno di scuola e ci fanno sentire qualche metro più vicini.
Capita anche che di paese in paese, una stessa ricorrenza venga festeggiata in modo diverso. E allora perchè non accoglierle entrambe?
Ecco alcune tradizioni divertenti da celebrare insieme ai nostri bambini:

SCHULTÜTE PER IL PRIMO GIORNO DI SCUOLA

In Germania il primo giorno di scuola ogni bambino riceve un cono di carta pieno di caramelle, piccoli giochi oltre che, naturalmente, pastelli, matite e quant'altro necessario per cominciare l’anno scolastico.

Schultüte

E’ una tradizione che risale a più di duecento anni fa e che contribuisce a rendere un giorno importante ancora più speciale. Non trovate poi che siano assolutamente versatili?
Come costruire uno Schultüte.

2 FEBBRAIO: IL GIORNO DELLA MARMOTTA

Mentre in Italia e in Francia si celebra la Candelora, negli Stati Uniti e in Canada si festeggia il Groundhog Day. Come vuole la tradizione, Phil la marmotta esce dalla sua tana e se vede la sua ombra ci saranno ancora sei settimane di inverno. Se non la vede allora l'aria di primavera è già dietro l'angolo.

Groundhog Day

Ogni 2 Febbraio anche noi festeggiamo il giorno della marmotta. Aspettiamo che scenda la sera e poi alla luce di una candela raccontiamo la storia di Phil con le nostre ombre cinesi.
Maggiori informazioni.
Il template per creare la sagoma di Phil.

MARZO: E’ TEMPO DI MARTISOR

In Romania è un modo per dare il benvenuto alla Primavera ma soprattutto un dono da regalare a chi si ama, da spedire agli amici e parenti lontani, un'usanza che muta nel tempo ma sopravvive alle guerre, alle emigrazioni, ai muri. Il Martisor è un ciondolo che contiene un fiore ed è legato secondo la tradizione ad un cordoncino intrecciato  rosso e bianco.

Martisor

Potete prepararlo insieme ai vostri bambini usando un fiore secco e un po’ di pasta di sale. Un dono prezioso per regalare un sorriso a chi si ama.

5 MAGGIO: KOMODO NO HI

E’ l’usanza giapponese che festeggia tutti i bambini perché crescano sani e forti, felici e spensierati.
Arte, musica, teatro, giochi, in tutto il paese sono tante le iniziative per festeggiare ma la più divertente è senza dubbio  quella dei Koinobori.
Si tratta di aquiloni a forma di carpa che vengano fatti fluttuare nell'aria appesi a  delle aste.
La carpa in Giappone è simbolo di coraggio e perseveranza.

Koinobori

Lo scorso Maggio abbiamo riempito di caramelle i nostri Koinobori e li abbiamo regalati ai compagni di asilo. Un modo dolcissimo per far conoscere anche agli amici questa bellissima festa.

Koinobori

Istruzioni per realizzare i Koinobori di origami.
Il cartamodello di Claudia.

E voi? Avete accolto qualche tradizione straniera nella vostra famiglia?

 

Photo Credits: mammagiramondo.blogspot.com

ARGOMENTI TRATTATI

Educare i figli

Vedi anche

COMMENTI (0)

Non ci sono commenti per questo articolo

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.