Flat Stanley, il bambino piatto

INFORMAZIONI UTILI

Nel 1964 Jeff Brown scrisse Flat Stanley, tradotto in Italia come Il bambino piatto.

L'idea di questo bizzarro personaggio gli venne una sera mentre dava la buonanotte a suo figlio. Il bambino non voleva rimanere solo perchè aveva paura che la grande bacheca piena di foto attaccata sopra il suo letto cascasse e lo schiacciasse.

"Beh" disse il padre "chissà quante cose potresti fare se tu fossi piatto!"

Qualche tempo dopo uscì il libro, che con il tempo risultò avere un enorme successo, non solo per la fantasia e l'originalità della storia, ma anche per gli innumerevoli progetti culturali che ne sono seguiti.

Tra i tanti vantaggi dell'essere piatto c'è infatti anche la possibilità di viaggiare con estrema facilità. Niente code al check in, niente biglietti costosi, a Stanley bastano una busta e un francobollo per raggiungere qualsiasi destinazione.

Flat Stanley, il bambino piatto

Flat Stanley, il bambino piatto

...La signora Hamburger era un po' emozionata: Stanley non era mai stato via da solo prima di allora. Bussò sulla cassetta.
"Tesoro, mi senti?" chiamò.
"Va tutto bene?" 
La voce di Stanley arrivò piuttosto chiara.
"Sto benissimo. Adesso posso mangiare il panino?"
"Aspetta un'ora. e cerca di non sudare caro" disse la signora Hamburger.
Poi, lei e il signor Hamburger esclamarono: "Arrivederci! Arrivederci!" e tornarono a casa.
Stanley si divertì molto in California. Quando la vacanza finì, i Jeffrey lo rispedirono indietro in una bella busta bianca che avevano confezionato di persona. Aveva delle strisce rosse e blu per segnalare che era per via aerea, e su entrambi i lati Thomas Jeffrey aveva scritto in stampatello PREZIOSO, FRAGILE e ALTO...

(da Il bambino piatto di Jeff Brown)

Ecco quindi che in moltissime scuole, Flat Stanley è diventato il pretesto per uno scambio culturale tra paesi e regioni diverse.

Flat Stanley, il bambino piatto

Flat Stanley, il bambino piatto

Spedendo Stanley via posta, ma anche virtualmente ad altre classi, famiglie o amici di penna in tutto il mondo!

Anche noi qualche tempo fa abbiamo cominciato il nostro piccolo progetto Stanley e, insieme ad un passaporto dove raccontare le sue avventure, lo abbiamo mandato a scoprire altri paesi e città.

Flat Stanley, il bambino piatto

Flat Stanley, il bambino piatto

Se anche voi avete voglia di partecipare ad uno dei tanti progetti o anche semplicemente stampare il vostro bambino piatto per divertirvi insieme ai vostri figli, trovate tutte le informazioni nei qui sotto.

Links:

Flat Stanley: il nostro progetto
Flat Stanley: il sito ufficiale
Tanti Flat Stanley da stampare
Il bambino piatto, di Jeff Brown
Gli altri libri con le avventure di Stanley (in inglese)

 

Photo Credits: mammagiramondo.blogspot.com

ARGOMENTI TRATTATI

Vacanze con bambini

COMMENTI (6)

Mammalella72
Lug. 5, 2012, ore 11:48

bellissimo libro, bellissimo progetto e bellissimo video!!!!! AJ ha proprio deciso di rubarti il mestiere!!!! dopo i meravigliosi diari di viaggio ora anche commentatore video!!!! Troppo forte!!!
aspettiamo con ansia un video sulla Scozia! ;)
ciao

Daniela Celli
Lug. 5, 2012, ore 12:30

@Mammalella72: Grazie cara! mmh mi sa proprio che devo cominciarmi a preoccupare!:-) Vedessi com'era entusiasta! Il video con la Scozia è un must!:-)

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 17:37

bel progetto

Daniela Celli
Nov. 28, 2012, ore 17:37

@Jessy82: Vero? Noi ci siamo divertiti tantissimo!

Irene52
Gen. 15, 2013, ore 00:36

Tutto bellissimo!!!!

Daniela Celli
Gen. 15, 2013, ore 11:05

@Irene52: Grazie Irene!!

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.