Facciamo i saponi in casa!

Da quando è nato Momo e abbiamo iniziato a guardare al mondo come un patrimonio da preservare per il bene suo e di tutti i bambini che un giorno lo avrebbero abitato, le nostre scelte, prima quasi inconsapevoli, sono diventate più oculate e attente. Ci siamo accorti per ogni acquisto, per ogni materiale utilizzato, dalla cura del corpo, alla pulizia della casa, all'alimentazione e ai trasporti, la nostra scelta può incidere sull'ambiente.

Ma non solo. Studiando e approfondendo alcune questioni ci siamo accorti che non sempre la strada più battuta è quella più sana. Molto spesso compiere una scelta nell'ottica del rispetto dell'ambiente e della preservazione delle risorse, significa anche prediligere benessere e salute per il nostro organismo nell'immediato.

Una questione su cui ci siamo informati è stata quella dei saponi.

Tutto è cominciato perché con Momo utilizzavo i pannolini lavabili che non possono essere trattati con qualsiasi sapone, se si vuole conservare l'assorbenza. E quindi ho iniziato a esplorare il mondo dei saponi naturali e anche di quelli auto-prodotti,

Facciamo i saponi in casa!

fino a giungere a una mia routine, fatta di accortezze per inquinare meno, per avere maggiore cura dei capi di abbigliamento e della nostra casa (stoviglie e superfici) e soprattutto per coccolare la nostra pelle che è in stretto contatto quotidianamente con tutto questo. Nel frattempo ho anche trovato delle varianti interessanti, per esempio quella del sapone liquido di Marsiglia che è perfetto per la lavatrice!

Ma la cosa più interessante è che con qualche precauzione nel maneggiare i componenti più pericolosi come la Soda Solvay, preparare i saponi in casa è un bel passatempo da proporre ai bambini per coinvolgerli in azioni per loro divertentissime: intrugli e miscugli catturano l'attenzione di tutti i e usare le mani è per loro utile e terapeutico.

Gli ingredienti che uso per un po' tutte le preparazioni sono:
- marsiglia pura
- aceto
- limone
- sale
- Soda Solvay
- bicarbonato
- oli essenziali

quindi, a parte la Soda, nulla di letale se a contatto con occhi o bocca.

E infatti i bambini possono collaborare, anzi sono aiutanti formidabili nel grattugiare le saponette di Marsiglia, spremere i limoni e partecipare alle azioni di travaso e filtraggio. Ultimamente, con la mia supervisione, Momo utilizza anche il frullatore e quindi si può dire che i saponi li fa proprio lui! E sai che soddisfazione?

 

Photo Credits:
Kirsty S
olive4691bordeaux

ARGOMENTI TRATTATI

Attività per bambini

COMMENTI (2)

Irene52
Gen. 14, 2013, ore 15:11

Mi piace molto, bello fare il sapone!!!!!

Robertofix
Ott. 25, 2013, ore 11:03

bisogna provare sembra veramente facile pero' ve lo diro' quando lo faccio...

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.