La High Line di New York: un esempio di recupero degli spazi

INFORMAZIONI UTILI
Destinazione

New York - High Line

MAPPA

"C'era una volta una città senza giardini, alberi, piante, senza l'ombra di un fiore, una foglia, un qualunque angolo di verde. 

"Il Giardino Curioso"

In questa fosca città viveva Liam, un bambino curioso che amava stare fuori, all'aria aperta, anche se nel grigiore e magari con la pioggia. Un giorno, in una delle sue tante esplorazioni in giro per la città, Liam si trovò davanti ad un'insolita scala. Era il passaggio per la vecchia ferrovia sopraelevata, dimenticata da tutti e abbandonata ormai da tempo. Ma Liam, come ho detto, era un bambino curioso e così salì quelle scale...
Tra i vecchi binari abbandonati scoprì inaspettatamente piante e fiori cresciuti selvaggiamente. Piante ormai quasi secche, bisognose di acqua, desiderose di aiuto. 

"Il Giardino Curioso"

Liam decise di occuparsi di loro. Ogni giorno portò acqua e amore,

"Il Giardino Curioso"

gli parlò, cantò, se ne prese cura, sbagliando e imparando, fino a che le piante, i fiori, il giardino curioso come Liam, cominciò a crescere ed esplorare la città, fiorendo nei luoghi più improbabili...

"Il Giardino Curioso"

"Il Giardino Curioso"

E fu allora che avvenne qualcosa di straordinario. Fu allora che dopo Liam, spuntarono tanti nuovi giardinieri.

"Il Giardino Curioso"

I binari si allungarono in immensi giardini, i tetti si colorarono così come i balconi, le case, le strade, l'intera città che fiorì, insieme ai suoi abitanti, in uno splendore di profumi e colori".

"Il Giardino Curioso"

"Il giardino curioso" è un libro,

"Il Giardino Curioso"

ma anche un po' una storia vera. Quella ferrovia abbandonata infatti esiste ed è la vecchia High Line di New York.
Costruita negli anni '30 come parte di un progetto teso a spostare verso l'alto il traffico merci eliminando i treni pericolosi dalle strade del più grande distretto industriale di Manhattan, smise di funzionare nel 1980.

Abbandonata e poi donata al comune di New York sarebbe stata sicuramente demolita se uno straordinario progetto di una comunità no profit non avesse proposto una formidabile idea di riutilizzo: oggi la High Line è un magnifico parco pubblico in continuo divenire.

La High Line di New York: un esempio di recupero degli spazi

Grazie all'aiuto di volontari, amici, vicini, sostenitori, membri della comunità il verde sta prendendo il posto del vecchio grigiore.

La High Line di New York: un esempio di recupero degli spazi

La High Line di New York: un esempio di recupero degli spazi

Come dice Peter Brown in una nota in fondo al libro "Sebbene sembri impossibile per la natura svilupparsi in una città fatta di mattoni e acciaio, viaggiando e guardando intorno a noi è facile realizzare che spesso la natura esplora posti che abbiamo dimenticato".

La High Line di New York: un esempio di recupero degli spazi

Le crepe dei marciapiedi, i vecchi rottami, una breccia nel muro e perchè no, anche i binari di una vecchia ferrovia dimenticata...

Links e informazioni utili:

Il sito ufficiale dell'High Line di New York.
La High Line si trova nel West Side di New York, qui trovate le indicazioni per raggiungere le varie sezioni.
E' aperta tutti i giorni dalle 7.00 alle 19.00.

The Curious Garden: che decidiate o meno di fare un viaggio o New York, il libro ve lo consiglio comunque, anche se avete poco dimestichezza con l'inglese, perchè le illustrazioni parlano da sole.

 

Photo Credits: 
bettyx1138
bettyx1138
edenpictures
edenpictures
edenpictures
mammagiramondo.blogspot.com

ARGOMENTI TRATTATI

Vacanze con bambini

Vedi anche

COMMENTI (1)

Robertofix
Ott. 25, 2013, ore 11:15

bellissima questa iniziativa fino quando durera' poi arrivera' la cementificazione....... a far da padrona.....

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.