Carnevale risparmiando

Perché il Carnevale non sia l'ennesima fonte di spreco e consumismo, ecco qualche idea per non rinunciare alla scoppiettante arte del mascherarsi, risparmiando e aggiungendo anche un pizzico di divertimento!

A mio avviso la cosa più intrigante del mascherarsi è creare il vestito da sé. Anche se non siete sarte provette e anzi non sapete neppure da che parte si infila il cotone nell'ago, le opzioni sono tante e si possono adattare in base al tipo di vestito che si vuole realizzare.

Le risorse che utilizziamo noi sono:

- gli armadi: non abbiamo idea di quanta roba si riesca ad accumulare e che all'occorrenza può essere reinterpretata per una maschera, e ovviamente – potendo – attingiamo anche a quelli di nonni e zii;
- l'usato: in città ci sono tanti mercatini e bancarelle che vendono abbigliamento usato a pochi euro e in genere sotto Carnevale tirano fuori i capi più improbabili... niente di meglio per stuzzicare la fantasia e soprattutto per accaparrarsi oggetti che da sé "fanno" Carnevale (cappelli, gilet e scarpe di molte taglie superiori alla propria);
- negozi di tessili: spesso in questi negozi si trovano angoli con scampoli di tutti i tipi e molti costumi si possono realizzare proprio grazie alla giustapposizione di stampe (pensate a una gonna da zingara creata semplicemente legando con nodini dei quadrati di fantasie diverse) o utilizzando le "pezze" come mantelli o vestiti tenuti insieme da cinture;
- poi molto si può creare col trucco, quindi spazio a ceroni e rossetti... perfette le rimanenze di colori stravaganti che hanno fatto una stagione e poi non abbiamo usato più!

Se invece non abbiamo tempo e neppure voglia di improvvisarci stylist, la cosa più semplice è lo scambio.
Avere una rete di amici e famiglie è sempre un'arma vincente: il vestitino da Superman del cuginetto più grande è l'ideale per il nostro pupetto quest'anno e noi possiamo dare quello di Spiderman dell'anno scorso all'amichetto più piccolino.

Infine c'è sempre la carta del vintage: non ditemi che le nonne hanno dato via i vostri costumi di trent'anni fa (o giù di lì!)? Momo quest'anno indossava il costume da orsetto che avevo io alla sua età, gelosamente custodito dalla mia mamma...

Costume da orsetto

E come non sentire la ricchezza di un'esperienza apparentemente frivola e superficiale come il Carnevale?
Vedere la sua gioia ei suoi occhietti languidi da orsetto vestiti del passato dolce della mia infanzia mi riporta al senso della vita: un filo che lega il passato col presente, tessuto dall'amore e dalla cura di tre generazioni.

 

Photo Credits: 
caiacoconi.com
everystockphoto.com

ARGOMENTI TRATTATI

Attività per bambini

Vedi anche

COMMENTI (2)

Giogio1980
Feb. 5, 2013, ore 19:12

INFATTI IO NON HO UN ABITO MA VOGLIO COMUNQUE MASCHERARMI:UN BEL TRUCCO DA FARFALLA SUL VISO.CHE NE DITE?BUON CARNEVALE E TANTA ALLEGRIA A TUTTI.

Robertofix
Nov. 10, 2013, ore 16:50

OTTIMI CONSIGLI GRAZIE...

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.