Una dieta sana per tutta la famiglia

Diciamoci la verità: mangiar sano non è solo una scelta, ma è la scelta più faticosa, perché richiede una maggiore attenzione nell'acquisto e una più elaborata preparazione in cucina. Piatti pronti e affettati sono un'ottima soluzione last minute, ma se diventano la routine non è certo un bene per il nostro corpo.

Ma cosa possiamo fare per non rendere i migliori propositi solo un angosciante monito che non riusciamo a rispettare?
Organizzarci, ecco tutto.

Tanto per cominciare semplifichiamo: chi ha detto che i bambini debbano mangiare qualcosa di diverso dai grandi? Mangiamo tutti la stessa cosa et voilà, già mezzo lavoro è risparmiato.
Anche in fase di svezzamento ci sono molte pietanze che possono essere cucinate per l'intera famiglia e poi semplicemente frullate, schiacciate o sminuzzate per il nanetto sdentatello. Ma quando i figli superano quel momento transitorio non c'è praticamente quasi nulla che non possano mangiare, anzi il pretesto è un aiuto in più per tutta lafamiglia per porre attenzione a modalità di cottura più leggere e a una buona rotazione degli alimenti.

Cottura sana: pesce alla griglia

Poi coinvolgiamo tutti i membri della famiglia, dalla scelta dei menu alla preparazione vera e propria dei cibi.
Una volta a settimana, in genere il venerdì, prima della spesa al mercato del sabato mattina, cerchiamo di stabilire tutte le cene dei sette giorni successivi, in maniera da scegliere pietanze che piacciano a tutti o che un giorno o l'altro accontentino ogni componente della famiglia. Con un po' di razionalità spesso riesco anche a ordinare il tutto in maniera da sfruttare una preparazione abbondante di una cena per quella successiva.
In verità questa è proprio un'arte, che sto cercando di perfezionare. Per cucinare in fretta senza che la qualità vengameno si possono sfruttare delle "basi" del giorno prima, congelate o conservate. Qualche esempio? Il brodo della minestra di oggi per un risotto domani, il riso o i cereali, che oggi accompagno a padellate di verdura, cotti in più per fare un timballo il giorno dopo, o ancora il sugo di oggi per la pasta, domani lo utilizzo per condire una parmigiana o fare delle uova al tegamino più saporite.

Parmigiana di melanzane

Oppure tutto ciò che quando si ha tempo si può mettere da parte: verdure grigliate (che un giorno servono da contorno, quello dopo per condire la pasta), ortaggi come la zucca al forno o in padella per farci vellutate, sformati coi cereali o primi piatti, patate lesse per purè, gateaux o insalate. Insomma bisogna un po' ingegnarsi!

Infine, per la preparazione in cucina vera e propria, niente di meglio che la collaborazione: ognuno fa quello che può, bambini compresi. Natalia ci illustra spesso quantosia stimolante e creativo per i bambini cucinare con i genitori e anche noi l'abbiamo sempre fatto, fin da quando Momo era piccolissimo. Ovviamente sta a noi tarare le mansioni in base alle competenze dei bimbi, piccoli e grandi. Per i più piccoli travasare pezzetti di ortaggi da un recipiente alla pentola per il minestrone è un'attività che tiene impegnati per un po' e fa già sentire parte indispensabile di una catena di montaggio, poi via via si può proporre di sgranare fagioli e piselli, provvedere al risciacquo delle verdure o all'impanatura di carne o pollo!

In questa maniera noi cerchiamo di controllare l'alimentazione e portare in tavola sempre cibi sani e genuini, con il minor sforzo possibile, nella quotidianità. Così quando capita la giornata più frenetica o la settimana d'emergenza ci possiamo concedere qualche scivolata con più indulgenza!

 

Photo Credits:
caiacoconi.com
schlaeger
joebeone

Vedi anche

COMMENTI (13)

Cristina
Feb. 14, 2012, ore 15:14

Bello questo post, d'accordo al 100%. Tra l'altro abituandosi a questo tipo di organizzazione in cucina si impara a riciclare gli avanzi, evitando di sprecare il cibo, e, perché no, risparmiando sulla spesa!!

Caia Coconi
Dic. 4, 2012, ore 11:33

@Cristina: be' il risparmio e' notevole e di questi tempi chi non ne ha bisogno? ;)

Maria Elisa12 (Roma)
Dic. 4, 2012, ore 10:30

mi piace questo post vorrei metterlo in atto devo organizzarmi e pianificare una dieta

Caia Coconi
Dic. 4, 2012, ore 11:34

@Maria Elisa12 (Roma): la "fatica" e' solo all'inizio per pianificare, poi tutto entra nella routine e ti sembra la cosa piu' semplcie del mondo ;)

Piccola63
Dic. 31, 2012, ore 10:01

come in tutte le cose... il piu' e' cominciare poi tutto diventa routine.

[email protected]
Mar. 10, 2013, ore 18:04

è vero con un pò di organizzazione tutto diventa più semplice e si riesce anche a risparmiare un pò..........

Robertofix
Ott. 24, 2013, ore 19:22

IO FACCIO LA DIETA DA UNA VITA MA RISPARMIARE ? ANZI SPENDI DI PIU PER PRENDERE CERTE COSE CHE NON MI SOGNEREI NEANCHE......

Francescagialdini
Nov. 18, 2013, ore 11:37

mi piace questo post

Annalisa512
Gen. 10, 2014, ore 07:50

Ritengo che coinvolgere i bambini in cucina sia una delle cose più belle :-)

Starlet Te
Gen. 11, 2014, ore 08:07

Ho trovato il post molto interessante
Grazie e Buon Anno

Antonella972
Gen. 17, 2014, ore 15:11

E' importante educarli anche,appunto,a una buona alimentazaione sin da piccoli.

Francescagialdini
Feb. 19, 2014, ore 15:02

mi piace

Sabrina.Consani
Ago. 28, 2015, ore 11:15

Post molto interessante...io sono in piena crisi!! Il mio diavoletto grande comincerà la scuola a settembre e...panico!! Non solo dovò cercare di organizzare le cene...anche i pranzi! Aiuto!

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.