Come organizzare le "Olimpiadi per bambini"

Lo sanno tutti: movimento e sport contribuiscono notevolmente al benessere di una persona e aiutano l'organismo a svolgere meglio le sue funzioni.

Purtroppo i ritmi di oggi non lasciano molto tempo libero per svolgere attività extra lavorative e familiari ma, diciamoci la verità: anche quando questo tempo si trova, spesso è la pigrizia a far da padrona. Quando invece si riesce a superare quell'attimo e si buttano pensieri, stanchezza e preoccupazioni alle spalle di una corsa o di una bella passeggiata, poi ci si sente davvero meglio.

Per i bambini è più semplice: per loro il movimento è qualcosa di naturale, non sentono la stanchezza e non conoscono pigrizia. Far svolgere loro attività sportive è quindi un modo per incanalare questo bisogno di muoversi, insegnare loro che il movimento fa bene e dovrebbe diventare un'abitudine anche da grandi e che gli sport hanno delle regole che vanno seguite. Lo sport, da questo punto di vista, è molto formativo per i bambini: li aiuta a relazionarsi con l'allenatore (che detta le regole e quindi va ascoltato come un insegnante) e ad imparare il gioco di squadra e quindi la condivisione e la collaborazione.

Francesco fa sport due pomeriggi a settimana, ma anche quando è a casa mi chiede di giocare con lui a pallone (Santa palla di pezza!!!), piuttosto che a hockey (bellissimo, con le scope!).

In inverno, benedico le giornate in cui il sole ci permette di uscire, perché in casa è difficile far sfogare diversamente questa voglia di muoversi.
Per questo ho pensato ad organizzare un mini torneo con i suoi amici: per dare loro modo di sfogarsi, ma anche per far provare loro sport diversi da quelli che svolgono solitamente.

Ragionando su come organizzare il tutto è arrivata l'idea delle Olimpiadi.

Insieme, io e Francesco abbiamo pensato a quali oggetti creare e li abbiamo realizzati e poi, con gli amici, si sono svolte le gare in piena libertà.

Vi lasciamo qualche spunto per orientarvi, ma la preparazione del materiale è molto libera. 
Potete creare, per esempio, delle pettorine: noi abbiamo usato del tessuto su cui abbiamo ricamato i nomi dei partecipanti, ma basta anche un foglio di carta A4. L'importante è legarlo dietro la schiena, in modo che stia fermo.

Per le medaglie, basta un cartoncino, delle matite e un nastro. Sbizzarritevi, coloratele a vostro piacimento... sono comunque oggetti che rimarranno ai bambini come ricordo di questa giornata.

Organizzare le Olimpiadi

Se non avete un giardino, non preoccupatevi: anche in un salotto si possono svolgere le Olimpiadi.

 Per il salto in alto bastano due appoggi (che possono essere due scatole, per esempio) e un'asta (anche quella della scopa); per il lancio del peso potete usare una palla di pezza o di spugna.

Non vi bastano queste due specialità? Semplice, chiudete gli occhi, mettete da parte ordine e rigore per un giorno e organizzate un bel "lancio sul divano". Vedrete che scoprirete talenti nascosti nei vostri bambini... :)

 

Photo Credits: lamargheritaeillappio.blogspot.com

ARGOMENTI TRATTATI

Giochi per bambini

Vedi anche

COMMENTI (3)

Cinniz
Gen. 26, 2012, ore 17:43

Paola che idea meravigliosa! I bambini si divertiranno tantissimo e poi si possono inventare mille discipline nuove e, perchè no, inesistenti nelle olimpiadi vere ma divertenti, come la corsa coi sacchi, ad esempio!
Bellissima idea, brava!! :D

Federica1071
Giu. 18, 2013, ore 11:52

noi per ora siamo restati alle olimpiadi del condominio (svoltesi in giardino, con partecipazione anche di alcuni "extracondominiali"), ma c'è tempo per crescere e farle divenire di quartiere. ;)

Valetantotanto
Giu. 18, 2013, ore 23:26

mi piace!non avevo pensato di proporla anche a reby.Abbiamo strutturato un campo estivo sulle olimpiadi e è piaciuto tantissimo!...e poi si è insegnato anche un po' di storia!

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.