Chi è Babbo Natale?

Non ho mai sentito un bambino chiedere chi sia Babbo Natale, eppure noi genitori siamo soliti affibbiare al povero vecchio barbuto molti ruoli che non gli competono.

“Non fare il monello, che Babbo Natale non ti porta i regali!”. Ma Babbo Natale non è un ricattatore, e neppure un educatore. L'educazione dei nostri figli è una responsabilità dei genitori e il ricatto non è comunque un metodo efficace per raggiungere lo scopo. Lasciamo stare Babbo Natale, lui è un nonno che sa perdonare e conosce solo bimbi buoni, quelli cattivi sono un'invenzione degli adulti.

“Ma nella letterina a Babbo Natale hai chiesto solo una bambola?”. Certo, i bambini sono molto più saggi di noi, sanno scegliere bene e covare il desiderio per qualcosa di davvero importante. Non sperperano la possibilità di scegliere un dono con mille stupidaggini consumistiche, vanno al sodo e sanno esattamente cosa potrà renderli felici. E oltre tutto Babbo Natale non è un riccone. Babbo Natale lavora 364 giorni per costruire e procurarsi i regali che in un'unica notte magica distribuirà a tutti i bambini del mondo.

Infine Babbo Natale non è il festeggiato. Sia che si celebri il Natale in spirito cristiano sia che lo si viva da non credenti, il Natale non dovrebbe essere la festa di Babbo Natale, né il tripudio del consumismo, ma un momento privilegiato durante il quale si celebra la nascita e la purezza dell'infanzia. Se teniamo a che i nostri bambini la conservino il più a lungo possibile, preserviamo la magia di questa festa e lasciamo che Babbo Natele faccia il suo dovere!

Buon Natale a tutti!

 

Photo Credits: U.S. Army Corps of Engineers Europe District

ARGOMENTI TRATTATI

Educare i figli

Vedi anche

COMMENTI (0)

Non ci sono commenti per questo articolo

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.