È Dicembre e sta arrivando il Natale!

Scritto da Chiara "machedavvero" il in Natale Commenti (9)

Indossate quel maglione rosso, rispolverate le ghirlande, scaldatevi davanti a un caminetto, iniziate a impacchettare regali e riempite la casa di lucette manco fosse Las Vegas: è Dicembre e sta arrivando il Natale!

Spero che questo editoriale riesca ad esprimere tutto l'entusiasmo con il quale lo vivo io, perché sono letteralmente pazza di questo periodo. La mia famiglia lo sa, per questo mi tiene a debita distanza da luoghi troppo decorati da quella volta che ho comprato una renna luminosa da giardino senza avere il giardino (si è rotta, altrimenti oggi sarebbe in salotto).

Credenti o meno, in questi giorni di festa affetto e famiglia sono protagonisti assoluti. Da una parte avrete tempo da passare insieme, il freddo aiuta a riscoprire l'intimità della casa riappropriandosi del tappeto, del divano e di quel set per la fonduta di cioccolato che giaceva intonso dietro alle padelle. Dall'altra probabilmente riceverete la visita di quella zia che vi tira la guancia anche se avete quarant'anni, del cugino 'emo' che tenta di smorzare ogni slancio di gioia tipico del periodo o del nonno sordo che gli chiedete "Come stai?" e risponde "Sette". Natale, in fondo, è quella cosa che ti fa amare anche le imperfezioni della tua famiglia.

Per noi inizia il giorno in cui chiudiamo il freddo fuori dalla porta, mettiamo qualche canzoncina a tema e tiriamo fuori l'enorme scatola degli addobbi dove Polpetta ama tuffarsi. Palline comprate un po' qui e un po' lì, spesso all'estero, il piccolo presepe preso a Napoli, e l'albero... oh beh, immagino di averne acquistato uno geneticamente modificato: si è fatto ben tre estati romane sul terrazzino, nello stesso vasetto. Credo che alla voce 'voglia di vivere' nel dizionario ci sia una sua foto. Sua, e del moscone che ho in salotto da cinque anni e non riesce a imbroccare la finestra manco con l'aiuto da casa.

Ma dicevo: per noi, la Vigilia è un momento irrinunciabile da trascorrere insieme, un ramo di albero genealogico unito intorno ad una tavola rossa, i nonni che sbucciano mandarini ai nipoti, i ragazzi che mandano sms agli amici, i figli di una volta che sono diventati papà e mamme. All'improvviso davanti a quei piatti e quelle candele e quel centrotavola a forma di ghirlanda che va avanti da anni, ti rendi conto che c'è un pezzo di storia: la tua.

Natale

Natale è anche quel giorno in cui tutti sfoderano le doti recitative di cui sono provvisti. Andate davanti allo specchio, fate l'espressione più sorpresa e contenta che vi riesce, e recitate: "Non ci credo: era proprio quello che volevo!"
Ok, adesso più convinti. Di più... Bene. Siete pronti per l'ennesimo pacco di calzini della zia Irma.

Per Polpetta è un periodo ancora misterioso, magico e pieno di atmosfera: vorrei mantenerlo così il più a lungo possibile.
Crediamo a Babbo Natale, agli Elfi che controllano i bambini bravi, alle renne perse nel bosco e ritrovate con un campanellino, al vecchio Scrooge che tornò a credere nella bontà la notte della Vigilia. A Natale crediamo che tutto possa essere lieve e allegro come la neve, crediamo alla magia, crediamo alle favole, e questo mese ne troverete davvero tante, qui su Piccolini, scritte e illustrate da voi.

Un modo per farvi i nostri più sinceri auguri di un periodo di feste magico e coinvolgente.

 

Photo Credits: machedavvero.it

ARGOMENTI TRATTATI

Educare i figli

COMMENTI (9)

Thegirlwiththesuitcase
Dic. 1, 2011, ore 11:56

Meraviglioso editoriale Wonder!
Anche io adoro tutto di questo periodo... e, per ricollegarci al tuo editoriale sul gioco, questo è proprio il periodo migliore per tirare fuori il bambino che è in noi: non importa se c'è chi dice sia tutta una trovata commerciale. Il Natale sa essere magico e meraviglioso come nessun altro periodo dell'anno, e non solo per i bambini.
Silvia

Chiara "Machedavvero"
Dic. 1, 2011, ore 12:14

@Thegirl esatto, la penso anche io come te! :)

Mammajewel
Dic. 1, 2011, ore 14:16

L'editoriale è bellissimo.
Rende bene la magia del Natale.
Devo ammettere però che io assomiglio più al vecchio Scrooge e trovo che spesso sia tutto molto falso.
Da quando c'è Giada però ho cominciato a guardare le lucine, gli addobbi e il Natale stesso tanto che l'altro giorno mi sono riscoperta da sola a fare "Wow" davanti ad un albero di natale fatto solo di luci.

Chiara "Machedavvero"
Dic. 1, 2011, ore 14:20

@Mammajewel io non ho mai avuto la sindrome di Scrooge, anzi, ma devo dire che da quando ho Porpi tutto è diventato tre volte più bello, magico e pieno di atmosfera.

Stellina
Dic. 1, 2011, ore 14:37

bravissima Wonder, un'altra meravigliosa idea diventata reale!
questo week end faremo l'albero con Bimbotty, ne vedremo delle belle :-)

francesca
Dic. 14, 2011, ore 16:16

Fantastico!!mi riconosco in pieno! Tra una settimana sarò in italia, è da maggio che non vado e per la prima volta andrò in veste di mamma.... cioè, io mamma, non solo figlia, cugina e nipote!! ho 20 zii e 40 cugini e la nonna che mi aspettano, dicono che è davvero natale quando francesca sbarca in aeroporto *__* forse è la volta buona che mi passano al tavolo dei grandi visto che fino a ieri stavo con i cugini di 3-10 anni.

Millyross
Set. 6, 2012, ore 13:28

non c'è niente da dire, natale è il periodo più bello dell'anno , solo a pensarci, torniamo tutti bambini

Cotlinit
Dic. 12, 2012, ore 16:52

Davvero Dicembre è magico.. vorrei mantenerlo anche io così il più a lungo possibile, ma quanto scorre veloce il tempo!

Francescagialdini
Lug. 31, 2013, ore 14:33

vorrei che fosse sempre natale.......

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.