LE DOMANDE DEGLI UTENTI

Famiglia

Cosa ne pensate della mensa dell’asilo?

Scritto da liliana columbo 20 dicembre 2011

Io non lavoro, quindi non avrei necessità di lasciare mio figlio a mensa, però sono combattuta perchè a tavola è molto capriccioso e penso che magari lasciandolo a mangiare con gli altri bambini imparerebbe a essere meno viziato (io alla fine cedo sempre con lui...). Avete qualche esperienza a riguardo?

RISPOSTE (10)

mdelia
Dic. 20, 2011, ore 16:20

penso che sia molto educativo per i bambini mangiare a mensa con i loro compagni e in più si divertono. Imparano a mangiare tutto, a stare a tavola con gli altri e a rispettare le regole.
Mia figlia a casa non mangia quasi niente, mentre a mensa è nota come una mangiona

Grazia Zanetti
Dic. 20, 2011, ore 16:31

Io ti consiglio di mandarlo! Non solo perderebbe il vizio di tergiversare a tavola e giocare col cibo (per poi finire col non aver mangiato niente) ma imparerebbe anche ad assaggiare cose nuove imitando i compagni e gli amichetti! Almeno, per me è stato così!

Lory
Dic. 21, 2011, ore 10:16

Mia figlia sta frequentando il 3° anno di asilo e ha sempre mangiato a mensa.
Dal punto di vista educativo penso sia una buona cosa perchè i bambini si confrontano tra di loro, mangiano cose che a casa non toccherebbero nemmeno sotto tortura e vedono che non siamo solo noi ad impartire delle regole. Bisogna però essere decisi anche a casa secondo me e non dargliele vinte per paura che possano saltare un pasto se non mangiano quello che gli prepariamo.

Eugenia Rossi
Dic. 21, 2011, ore 14:55

Concordo, la mensa è perfetta per i bambini un po’ difficili col cibo. La maggior parte delle volte son solo capricci, non problemi reali che li portano a non mangiare, e più gli si concede, più se ne approfittano i furbetti eheh ;)
Vedrai che in mensa farà pochi capricci e mangerà come tutti, la mia ha fatto così, e di capricci a casa ti assicuro che ne fa ancora, ma all’asilo mangia senza problemi!

Eufemia Bertolini
Dic. 22, 2011, ore 10:30

Non so se ha già iniziato ad andare all’asilo o se stai pensando all’anno prossimo, in tal caso io ti consiglierei di provarci dopo qualche mese dall’inserimento, per evitare troppi cambiamenti tutti insieme che potrebbero mandarlo in crisi.
Dopo un po’ fai una prova e vedi come va, se non ci sono grossi problemi (inappetenza grave e tragedie eccessive che denotano un disagio vero, diverso dai capricci) allora continua a mandarcelo, si abituerà a stare in compagnia e vivrà probabilmente meglio il rapporto col cibo anche quando sarà più grandicello :)

Tonina Garfagnini
Dic. 28, 2011, ore 14:48

Io per esperienza posso dirti che oltre alle buone abitudini imparano anche quelle cattive, ad esempio imparano a non mangiare cose che a casa hanno sempre mangiato solo perchè “gli altri non le mangiano” o perchè “fanno schifo” (espressione che sentirà sicuramente). Non so come è abituato tuo figlio, ma a casa nostra certe brutte abitudini non c’erano e ci sono entrate, però è anche vero che mio figlio non faceva capricci, quindi il cambiamento è stato negativo per questo... nel tuo caso, se già ti fa impazzire, non può far altro che aiutare fare un tentativo! In bocca al lupo!

Babbanatale
Dic. 28, 2011, ore 14:49

Secondo me è importante abituarli da molto presto alla filosofia del “si mangia quello che c’è” e alla mensa quello lo imparano di sicuro ;)
Magari assicurati che il menù sia sano (scontato, lo so, ma dovevo dirlo eheh). Ciao!

Marta
Dic. 28, 2011, ore 15:43

Ciao, io ho lavorato come maestra negli asili, generalmente consiglio sempre ai genitori di iscrivere alla mensa i propri bambini perchè buona regola nella maggior parte degli asili è: " Assaggi se poi non ti piace lasci lì". Generalmente con questo metodo scoprono che cibi prima neanche toccati ora potrebbero risultare buoni. Io un tentativo lo farei chiedendo alle maestre di collaborare invitando il bimbo/a ad assaggiare tutto e magari comunicarti che cosa ha mangiato e che cosa no, se il tentativo risultasse negativo potrai sempre ritirarlo a farlo mangiare a casa.

Abetone
Mag. 17, 2012, ore 22:34

La nostra è fantastica, seguono un menù preparato dalla usl

Nikolau
Mag. 30, 2012, ore 15:46

sicuramente è necessario assicurarsi che sia controllata qualitativamente e seguita da una dietista per il menù, gli abbinamenti, il calcolo delle calorie...dal punto di vista educativo tutto il bene possibile...di solito i capricci si fanno a casa non a scuola!

RISPONDI


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: se non sei registrato le tue risposte saranno soggette a moderazione.