LE IDEE DEGLI UTENTI

Viaggi

Guida di sopravvivenza a Gardaland

Scritto da LARA DELL'ORO

DESTINAZIONE/META

Gardaland

DIARIO DI VIAGGIO

Ovvero tutto ma proprio tutto quello che dovete sapere per godervi la vostra giornata a Gardaland insieme all vostra famiglia e tornare a casa sani e salvi !

1) Portare bambini troppo piccoli a Gardaland è da suicidio. Per bambini troppo piccoli intendo fino ai tre anni. Quasi tutte le attrazioni sono pensate per un pubblico più grande, quindi provate a pensare cosa significa fare code chilometriche per portare i bambini sull'aereoplanino o nella fattoria degli animali pochissimi minuti e poi dovervi rimettere subito in coda. Il mio consiglio ? Aspettate le giostre, quando arrivano nella vostra città ( da noi li chiamiamo " i baracconi " ) ok non è proprio la stessa cosa ma vi garantisco che risparmierete un sacco di stress e spenderete meno.

2) Portare bambini piccoli a Gardaland è da coraggiosi ( al pari di Indiana Jones per intenderci ). Per bambini piccoli intendo gnomi di età compresa tra i 3 e i 5 anni. Potranno salire su qualche attrazione in più ma le code, le infinite camminate e lo stress di tutta una giornata tra prezzemoli stralunati e pupazzi da legare li renderà inevitabilmente isterici. E voi di conseguenza. Inoltre l'infinita successione di ho fame, ho sonno, devo fare pipì, devo fare pupù, voglio il gelato, voglio il palloncino, voglio andare sul Blue Tornado e così via, vi garantisco che sarà una cantilena tutt'altro che piacevole, soprattutto dopo un'intera giornata sotto un sole cocente e una fiumana di persone. Vale la stessa cosa vista nel punto 1 : aspettate le giostre nella vostra città !

3) Se proprio avete deciso di partire all'avventura con i vostri piccoli selvaggi, abbiate l'accortezza di portare con voi tutto l'occorrente per affrontare la giornata fuori casa : fazzoletti di carta, salviette umidificate, occhiali da sole, cappellini, zainetto, marsupio, ombrello da borsetta... Più cose avete con voi meno code dovrete affrontare e meno tempo perderete ad aspettare.

4) Su molte attrazioni ci si bagna. La regola fondamentale è avere con se un paio di giacchette impermeabili di quelle che richiuse occupano pochissimo spazio più un cambio completo per ogni bambino ( mutandine, calzini, maglietta e pantaloni, ovviamente a seconda della stagione ).

5) Portate con voi cibarie sufficienti per tutta la giornata : panini, bibite, snack, crackers, merendine ecc, ecc... Mangiare a Gardaland è un' impresa perchè come per le attrazioni, se c'è molta gente ( il che sembra essere inevitabile a meno che non siano previste precipitazioni ) dovrete mettere in conto attese più o meno lunghe stipati in code stile supermercato in giorni di piena. E' ovvio che se con voi avete bambini affamati, accaldati e stanchi per la giornata, le cose diventano ancora più complicate. Quindi meglio avere con voi il pranzo la cena e gli snack vari ed eventuali della giornata. Se poi avrete voglia di pranzare in un ristorantino nel villaggio West lo farete perchè vorrete e non perchè obbligati dalle circostanze.

6 ) Se è possibile acquistate i biglietti prima di arrivare al parco ( li trovate nelle agenzie viaggio e in alcuni supermercati ) oppure acquistateli online nel sito ufficiale. Risparmierete un sacco di tempo all'entrata ed evitere di imbattervi in individui ambigui che cercano di vendervi biglietti sotto-banco o di convincervi ad aggregarvi a loro per entrare in gruppo ( le comitive, ovviamente, pagano meno ) Acquistare i biglietti on line e stamparli da casa.

7) Sappiate che Gardaland in alcuni periodi dell'anno è aperto solo dalle 10 alle 18 tenete presente che il parco è immenso e quindi se venite da lontano è meglio aspettare il periodo estivo di apertura notturna dove rimane aperto dalle 9.30 alle 23. Consultate il calendario sul sito ufficiale per avere maggiori dettagli.

8) Non so perchè l'acqua a Gardaland non viene venduta nei bar ma solo nei ristoranti e in alcune piadinerie. Scarseggiano i distributori automatici di bevande dai quali è meglio stare alla larga, dato che una bottiglietta da mezzo litro d' acqua costa ben 1.30 l'una ! Portatevele da casa che è meglio !

9 ) Segnatevi da qualche parte o tenete ben a mente, la zona dove avete parcheggiato. Eviterete di girare come dei pazzi da una prte all'altra per cercare una macchina che,se siete fortunati, troverete dopo almeno un paio di ore ( a noi è capitato ve lo garantisco è possibile ).

10 ) Se possibile acquistate i biglietti salva-coda. Ne esistono di due tipi :Family ed Energy, il primo dedicato alle famiglie con bambini e il secondo ai ragazzi o comunque a coloro che vanno a Gardaland quasi esclusivamte per attrazioni quali Blue Tornado, Raptor e qualsivoglia sorta di montagne russe per iper goraggiosi. Questi biglietti sono un pò costosetti ma vale davvero spendere qualche soldino in più e risparmiarvi ore e ore di code inutili, godendo appieno dell'intero Parco o quasi. Non vanno assolutamente acquistati se avete bambini alti meno di 1.10-1.20 m perchè avrete speso soldi inutilmente ( sulla maggior parte delle attrazioni loro non possono salire per motivi di sicurezza e vi garantisco che gli operatori delle attrazioni sono attentissimi e non chiudono un occhio nemmeno a pagare e nemmeno di fronte a pochi millimetri. Comunque se c'è in gioco la sicurezza del vostro bambino tanto meglio così, non credete ? )Sul sito ufficiale del Parco, trovate tutte le attrazioni e le restrizioni e i limiti per poter accedervi, potrete farvi un' idea in aticipo, misurando i vostri piccoli a casa. In questo modo saprete se è il caso o meno di acquistare i biglietti salva-coda.

Per qualsiasi dubbio o per un tour virtuale del Parco, per info, orari e biglietti vi invito a consultare il sito di Gardaland, spero di aver fatto una guida utile e fruibile per tutti ma soprattuto mi auguro che trascorriate una splendida giornata insieme alla vostra famiglia. Che è poi l'unica cosa davvero importante.

COMMENTI (7)

Grazia
Dic. 23, 2011, ore 17:25

L'articolo mi sembra molto ben scritto e opportuno gia che uno va sprovedutto. Leggendolo capisco a quale rischio si trova una famigliacon bambini. Grazie Lara, il tuo articolo mi sembra molto chiaro, va avanti.....!

re
Mag. 24, 2013, ore 00:45

Grande!!!

re
Mag. 24, 2013, ore 00:47

Complimenti!

Stefania Pregnolato
Ago. 13, 2013, ore 16:58

Ciao Lara.i tuoi consigli sono molto utili, pero devo dire che io e la mia famiglia, siamo di Modena, quindi ad un ora da gardaland e di conseguenza ci andiamo spesso.tutte le volte che siamo andati pero, ci siamo organizzati per far si che i nostri bimbi di 5 e 20 mesi riuscissero a divertirsi senza sclerale come diciamo oi.ovvero, intorno alle 12 siamo sempre andati a pranzo e siccome davanti a tutte le attrazioni c e il tempo di attesa, be' senza farlo vedere ai imba valutavamo io e mio marito.e al villaggio west c e una fontana con diversi rubinetti, con acqua gratuita.ci si può riuscire, l importante e ascoltare i bisogni dei propri bimbi un po' per tempo.comunque grazie per i tuoi consigli

Cianfreska
Lug. 11, 2014, ore 10:44

Ciao Lara, alcuni consigli li ho trovati utili, mentre ho trovato esagerato il tono quasi terroristico usato per scoraggiare le famiglie con bimbi piccoli che vogliono affrontare per la prima volta l'esperienza di Gardaland. Il buonsenso del genitore ovviamente deve prevalere e fare in modo che i bisogni del piccolo siano rispettati, come ha già fatto notare un'altra utente. Credo che se si abiti vicino non ci siano problemi se ci si va in primavera, non fa caldo ci si organizza per i pasti ed il riposino ed il gioco è fatto. Per chi invece arriva da lontano magari l'estate è più favorevole con pernottamento così durante le ore più calde si può far fare il riposino al cucciolo in albergo al fresco, poi tornare carichi dopo le 16 tanto Gardaland chiude a mezzanotte e vi lasciano un timbro sulla mano per poter rientrare senza costi aggiuntivi. Le attrazioni che può fare la mia bimba di quasi 3 anni sono ben 14 , inoltre c'è l'area dedicata ai più piccoli che si chiama Prezzemololand, se poi ci si aggiunge gli spettacoli di cose da fare ce ne sono a bizzeffe. Se vogliamo paragonare il famoso Lunapark di paese che frequento da quando mia figlia ha un anno, beh vi dico che non solo è più dispendioso (per es giri su ortobruco li paga anche il genitore) , è più noioso in fondo sono poche e tutte uguali i caroselli per i bimbi piccoli, e sono meno sicuri visto che li devono smontare e rimontare di continuo. Se abitassi vicino a Gardaland farei di sicuro l'abbonamento anche con un bimbo di un anno, venendo invece da lontano ho aspettato i due anni compiuti perché per noi il viaggio dura 3 ore. Inoltre se avete possibilità di prendere i biglietti per gli adulti con i punti Esselunga ed il cucciolo è sotto il metro entrate tutti gratis. Quindi rilassatevi e godetevi la magia negli occhi di vostro figlio , senza stress e con i tempi che ragionevolmente vi assicurano il benessere del piccolo/a di casa.

Giorgia
Gen. 4, 2015, ore 02:33

La tua guida mi e servita molto senza la tua guida di sopravvivenza a gardaland sono riuscita a gestire le mie pesti,e inoltre ho passato una giornata stupenda...GRAZIE

simone
Apr. 2, 2015, ore 15:07

E vero in alcuni periodi Gardaland e un inferno non per l' organizzazione ma per l' affollamento...io e' il terzo anno che faccio l' abbonamento e in media vado a Gardaland con il mio bambino che ora ha 4 anni, circa una decina di volte l 'anno.. Sono da evitare le feste comandate e i ponti. E da preferire il sabato alla domenica...fra settimana e uno spettacolo....con pochissima gente e tempi d' attesa pressoché nulli. Con l' abbonamento premium danno 10 ingressi prioritari. Io l'anno scorso ne ho consumati tre.....non ne ho avuto bisogno. Se volete andare a Gardaland prendetevi un giorno di ferie fra settimana. Ne vale la pena e vi divertirete tutti

COMMENTA


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.