Uova di gallina decorate con colori naturali

INGREDIENTI
  • Uova
  • Cavolo viola
  • Cipolla
  • Curcuma
  • Verdure fresche
INFORMAZIONI UTILI

PROCEDIMENTO

Ricordo bene come da piccola trascorrevo questi giorni di Pasqua in campagna dalla nonna. Uno dei nostri passatempi preferiti era quello di colorare le uova insieme a lei. Era bello vedere come mettendo insieme prodotti semplici raccolti nel prato e scovati dalla credenza la nonna riuscisse a colorare senza matite e pennelli le uova delle galline; era la nostra maga preferita, si muoveva tra pentolini fumanti e ci mostrava orgogliosa i suoi risultati. Le uova così trasformate finivano in tavola la Domenica di Pasqua e venivano consumate già dalla colazione.

Quest'anno ho voluto provarci anche io, ma ho dovuto raccogliere un po' di informazioni in giro, la mia nonna non c'è più ed io ero troppo piccola per ricordare il suo procedimento.
Ho visto in rete tanti metodi, ma mi sono sembrati tutti molto scontati ed alcuni si sono rivelati anche dei veri insuccessi.

I miei risultati migliori dopo varie sperimentazioni li ho ottenuti con alcuni prodotti naturali: il cavolo viola, la curcuma e bucce di cipolla bionda.
Ho chiamato le bambine e le ho coinvolte raccontando loro quello che avevo visto fare dalla mia nonna, e insieme abbiamo provato anche noi a fare le magie!

Procedimento:

Innanzi tutto occorrono uova bianche, il colore sarà più definito.

Se volete ottenere uova blu e azzurre mettetele a cuocere con acqua e foglie di cavolo viola, bastano 3/4 foglie esterne tagliate a strisce, fate bollire l'uovo dentro a questa acqua per 7 minuti poi lasciatelo dentro fino a quando non avrà raggiunto la tonalità desiderata. Io per ottenere l'uovo celeste scuro l'ho lasciato 5 ore a "mollo" nel colore quello chiaro l'ho tolto prima.

Per il giallo fate la stessa cosa cuocendo l'uovo nella curcuma, ne servono almeno due cucchiai.

Per l'uovo marrone usate le bucce esterne gialle delle cipolle.

Se poi volete un effetto marmorizzato dell'uovo, una volta cotto rompete il guscio senza toglierlo, e rimettete l'uovo a bagno nell'acqua colorata per alcune ore. Il colore penetrerà dentro il guscio e colorerà la parte bianca dell'uovo. Quando andrete a sbucciarlo avrete un effetto marmorizzato dell'uovo, molto particolare.

??Uova di gallina decorate con colori naturali

Come utilizzare poi le uova sode? Io vi propongo una ricetta semplice e veloce, una bella insalata di verdure fresche e croccanti disposte a strati con sopra le rondelle del nostro uovo, ognuno si potrà preparare la sua e condirla come meglio desidera.

??Uova di gallina decorate con colori naturali

Provate anche voi poi fatemi sapere i vostri risultati e auguri a tutti di cuore!

 

Photo Credits: tempodicottura.it

I CONSIGLI DELLA NUTRIZIONISTA FRANCESCA
Francesca

È una cosa bellissima! Natalia, mi hai ricordato le vacanze pasquali con i miei nonni, anche con mia nonna in campagna coloravo le uova sode da mangiare il Venerdì Santo. Era una giornata intera dedicata a quello, partendo dal mattino quando andavo a prendere le uova direttamente alla fonte: dalle galline della vicina.

Sicuramente dovete andare a rileggere i tips: uova, insalata, pomodori, carote. Poi, dato che questo mese parliamo di ecologia, e quindi di sostenibilità, non possiamo dimenticare che è primavera e quindi ci sono nuove verdure e nuovi frutti da gustare. Quindi, posso consigliarvi di aggiungere o alternare con le nuove verdure primaverili: asparagi, piselli, fave, zucchine, cetrioli.

A questa ricetta, per renderla un pasto completo, potreste aggiungere un pezzo di pane e, occasionalmente per le feste pasquali, un pezzo di cioccolato. Chissà quanto ne avete a disposizione con tutte quelle uova che girano per casa...

ARGOMENTI TRATTATI

Lavoretti per bambini

Vedi anche

COMMENTI (13)

Nikolau
Lug. 13, 2012, ore 17:27

noi invece le coloriamo per giocare alla rigoeana, una sorta di biliardo con le uova che si gioca il lunedì di Pasqua

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:27

bella idea

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:27

ma che fantasia!!

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:28

magari passarle nella paprika per farle rosse

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:28

o qualche altro colorante alimentare

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:28

per pasqua le faccio sempre

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:29

ma di solito tengo il guscio

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:29

e le coloro con le tempere

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:29

quindi non sono piu' edibili

Jennhy
Nov. 28, 2012, ore 18:29

cosi' invece si possono ancora mangiare!

Maria Elisa12 (Roma)
Dic. 11, 2012, ore 10:27

bella idea e pratica

Agneseorru39@Yahoo.It
Mar. 3, 2013, ore 17:53

Ottima idea per la Pasqua che si avvicina ........

Danadt@Tiscali.It
Lug. 17, 2013, ore 19:14

Grazie Natalia!

COMMENTA

Registrati per riservare il tuo nickname su tutti i siti di Barilla e per caricare il tuo avatar.
Se sei già registrato, effettua il per usare il tuo nickname.


(Richiesto)


(Richiesto, non verrà mostrato ai visitatori)


(Opzionale, aggiungere sempre "http://")

Vuoi salvare le informazioni per la prossima volta?

Ricorda: Se non sei registrato i tuoi commenti saranno soggetti a moderazione.